Altri articoli

Avezzano: mense-Adca, sarebbe potuta andar meglio…

LOGO ADCASembrerebbe che la vicenda aumenti mensa scolastica sia conclusa grazie all’impulso del Sindaco di Avezzano.

Sarà stata forse l’osservazione circa la sua assenza mossa qualche giorno fa da Alleanza di Centro per Avezzano a far scendere in campo in prima persona il primo
cittadino? O le critiche a lui riposte dall’opinione pubblica in generale lo
hanno smosso, e quindi per scrollarsi di dosso almeno il torpore che lo
contraddistingue nel gestire questa amministrazione ha provato a fare qualcosa?
Ce lo chiediamo, anche se quello che conta  per noi di Alleanza di Centro per Avezzano  è il risultato finale, che è quello di aver almeno in parte ristabilito un sacrosanto principio,che dovrebbe essere sempre prevalente nella testa degli amministratori di buon senso, ossia, evitare che gli aumenti ricadano sempre e solo sulle famiglie.

Constatiamo, afferma Franco Mancini, che l’amministrazione ha preso spunto dalla nostra proposta e dalla tabella che abbiamo pubblicato sulla stampa nei giorni scorsi;  infatti la nostra fascia massima prevedeva un prezzo per i buoni mensa di euro 3,90 e quella proposta dall’amministrazione è di 3,98. Ci aspettavamo di più, aggiunge Franco Mancini, sui tempi dell’applicazione della rimodulazione dei costi; il nostro movimento civico Alleanza di Centro per Avezzano, rimane ancora fortemente critico. Lo stesso, come annunciato dagli amministratori, non potra’ essere attuato prima
della fine di Dicembre/Gennaio, giustificazione vuole secondo gli amministratori che il bilancio non lo consenta. Su questa ennesima strumentale giustificazione ci sentiamo di lanciare un’ulteriore nota dolente al Sindaco politico, e ai membri Assessori “tecnici”, della sua giunta. Se gli Assessori  tecnici, avessero saputo ben programmare e avessero tenuto conto anche del minor introito economico dovuto al taglio dei trasferimenti da parte del governo, essi avrebbero dovuto impegnare meno
risorse finanziarie a favore di qualche approssimativo spettacolo estivo, di
scarso contenuto culturale e sociale.

Così gli aumenti sulla mensa scolastica potevano essere evitati. Per chiarezza di informazione vorremmo ancora evidenziare come nulla è cambiato dalla precedente amministrazione e a riguardo mettiamo in evidenza al sindaco e parte
del suo staff che dichiarano:”l’Amministrazione coprirà il 50% dei costi”, di
evitare questi annunci mediatici che sanno tanto di spot propagandistici. Non è
una novità! E nessuno sforzo economico ha fatto l’amministrazione Di
Pangrazio, basta approfondire i bilanci del passato e della precedente  amministrazione di centrodestra per capire; consigliamo ai tecnici Assessori
dello  staff Di Pangrazio, di rispolverare e controllare il bilancio consuntivo del 2011 per verificare e capire che gli accertamenti (entrate) per i buoni pasto sono stati di Euro 438.000, mentre gli impegni (spese) di Euro 762.129. Con una differenza molto vicina al 50%, quindi, possiamo dichiarare con assoluta certezza che Di Pangrazio e gli Assessori tecnici ad oggi non hanno prodotto alcun vantaggio economico a favore delle famiglie.

E resta ancora da chiarire perché questa amministrazione ha preferito il rinnovo del servizio mensa, ai costi che tutti ormai conosciamo, piuttosto che procedere con un nuovo bando di gara che, tramite le diverse offerte in concorrenza tra loro, avrebbe potuto sicuramente ottenere un risultato più vantaggioso per le famiglie.

Movimento Civico

Alleanza di centro per Avezzano

il Coordinatore cittadino

Franco Mancini

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top