Cronaca e Giudiziaria

Memorial “Jeke Jé”, al via Domenica la quarta edizione della manifestazione equestre

Si svolgerà Domenica prossima 31 Agosto presso L’ASD American Horses,il Quarto Memorial “Jeke Jé” in ricordo di Luigi Vincenzi scomparso nel 2002.Il Presidente dell’associazione di cui sopra, Maurizio Vincenzi ,figlio di quest’ultimo, così si è espresso con orgoglio ed entusiasmo in una sua dichiarazione rilasciataci:” Da qualche anno organizzo questo evento in memoria di mio padre, Vincenzi Luigi. Con lui” -prosegue Vincenzi-“ condividevo la passione per i cavalli, il mio centro nasce proprio per realizzare un sogno comune. Attraverso il memorial voglio ricordare la sua persona insieme a familiari ed amici, i quali accorrono sempre numerosi. Ogni volta che si conclude una giornata commemorativa, la quantità di gente che prende parte con entusiasmo alla manifestazione, mi fa rendere sempre più conto di che persona magnifica fosse mio padre. Tutti lo ricordano con affetto come una persona buona, simpatica, scherzosa e allegra sempre pronto ad aiutare un amico in difficoltà. La giornata del 31 inizierà alle 9:30 di mattina con la gimkana western dei bambini, a seguire ci sarà la gimkana western per gli adulti. Nel pomeriggio alle ore 16:00 ci sarà la sfilata dei cavalieri dedicata a mio padre, successivamente i binomi si sfideranno nelle discipline di Pole bending e Barrel racing. A conclusione delle gare verranno premiati i cavalieri vincitori, con dei trofei offerti dai vari commercianti del paese di Carsoli. La giornata sarà allietata da tanta musica e risate in compagnia, perché voglio che “Jeke Jè” sia ricordato in allegria. Il motivo che mi spinge ad organizzare questo memorial ,oltre che a ricordare mio padre, è che vorrei trasmettere un messaggio per me molto importante : non possiamo sapere cosa il futuro riservi per noi, purtroppo a me ha portato via un pilastro importante della mia vita. Da allora ho capito che le occasioni non vanno sprecate e bisogna sempre tentare nella vita e non avere il rimpianto di niente. Diamo la giusta importanza alle cose e ai nostri cari non diamo per scontato che ci saranno sempre, a me la vita ha insegnato che non è cosi. Ma” -conclude Vincenzi-“ sono sicuro che anche da lassù è fiero di me, come io lo sono sempre stato e lo sarò sempre di lui”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top