Giudiziaria

Meglio tardi che mai; il caso del redento che non t’aspetti…

Era accusato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio e vendita di sostanze stupefacenti ed era coinvolto nell’operazione “Lucus Angitiae” portata a termine dal Corpo forestale. Da allora aveva fatto perdere le sue tracce ma ora si è costituito. Mohammed Belaiche, 34 anni, magrebino, si è presentato in commissariato e gli agenti della squadra anticrimine del Commissariato di Avezzano lo hanno arrestato perché destinatario di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal gip Giuseppe Romano Gargarella. L’arrestato è ora rinchiuso nel carcere di Avezzano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top