Italia

Mattarella incontra le opposizioni

Il primo faccia a faccia tra il nuovo arbitro del Quirinale e le opposizioni si svolge all’insegna della cordialità e si conclude con la soddisfazione dei partecipanti. Dopo la bagarre in Aula della scorsa settimana, Sergio Mattarella ha evitato di tirare le orecchie alla delegazione guidata da Nichi Vendola e ha ascoltato con attenzione le doglianze di Renato Brunetta, che a nome di Forza Italia è salito da solo al Quirinale e ha consegnato al capo dello Stato una lettera-appello in 25 punti. Fedele al suo ruolo di “arbitro imparziale” e dopo l’uscita dall’Aula delle opposizioni durante il voto sulle riforme, Mattarella si è limitato ad auspicare un «rasserenamento del clima» e il ripristino di una «normale dialettica parlamentare». Brunetta ha raccontato di aver consegnato un documento in difesa della Costituzione. «Mattarella ha apprezzato l’analisi svolta da Forza Italia e auspica che il confronto sulle riforme possa riprendere. Conoscendolo, userà tutti gli strumenti previsti dalla Costituzione per ripristinare un clima di dialogo» assicura il capogruppo di Forza Italia, che non perde occasione per attaccare Matteo Renzi: «Con la crisi finanziaria, la Grecia e il rischio guerra in Libia, il governo si permette di dividere, forzando sulle riforme costituzionali di notte e chiedendo poi coesione nazionale di giorno…».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top