Altri articoli

Marius La Giraffa e la bestia

Questa notte ho avuto un incubo. Mi sono svegliata di soprassalto mille volte col cuore in gola  e ogni volta ho pensato: “mio Dio ti prego, se mai succedesse veramente, ricominciamo tutto daccapo, ma questa volta, ti supplico, sull’arca non mettere l’uomo… Poi ho cercato di dormire e dormire ancora, ma ogni volta di nuovo quella scena: un meraviglioso essere indifeso, con gli occhi grandi e sinceri di chi si fida e si affida, veniva ucciso e fatto a pezzi senza alcun motivo! Non era possibile!

Fatto a pezzi davanti a bambini!!! Di nuovo e per fortuna mi sono svegliata nel momento in cui i resti di un innocente venivano dati in pasto ad altri esseri, colpevoli solo di vivere sotto il diretto controllo di una bestia feroce, incapace di “leggere” le regole della natura.  Ancora mi sono svegliata mentre masticavo il mio cuore,  salito quasi in fuga dal mio corpo. Non ho fatto in tempo a pensare: “meno male sono sveglia” che, mille immagini crude di una realtà peggiore del peggiore degli incubi, mi hanno fatto vomitare pensieri e rabbia e dolore. Non riesco a guardare negli occhi Billy che scodinzola contento fra i miei piedi.

Rimango immobile davanti a Briciola che aspetta fiduciosa la sua colazione . Vi chiedo PERDONO, piccoli amici miei. Il nostro mondo di bestie non potrà mai e poi mai provare il senso di amore assoluto  e rispetto che voi, meravigliosi esseri del regno animale, provate verso il creato… Dio , per favore, la prossima volta sull’Arca, non mettere l’uomo…

Rita Genovesi

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top