Altri articoli

Maltempo: in arrivo ‘treno’ di 5 perturbazioni

Dopo la forte perturbazione che sta flagellando il nord Italia e, in particolare, la Liguria, nei prossimi giorni giungera’ un ‘treno’ di fronti perturbati atlantici gemelli, che investira’ il centro-nord a ripetizione fino a martedi’ prossimo. La neve sulle Alpi cadra’ sempre copiosissima, mentre fara’ piu’ caldo al sud. Antonio Sano’, direttore del portale www.ilmeteo.it sottolinea che “la nuova perturbazione che ha gia’ raggiunto il nord-ovest, sara’ intensa con forti piogge sulla Liguria e neve a 400-500 metri. entro sera sara’ investito tutto il centro-nord, Sardegna e Campania, mentre sulla Sicilia il clima sara’ mite”.

Sara’ la prima di una serie di 5 perturbazioni gemelle. La seconda colpira’ le stesse aree nella giornata di venerdi’, con forti precipitazioni dal nord-ovest verso il nord-est e la Toscana. La terza ci raggiungera’ sabato notte e domenica, con neve a 600 metri. La quarta, la piu’ violenta ci tocchera’ lunedi’ prossimo, con un forte maltempo generale fino a martedi’. Il freddo sara’ piu’ intenso e nevichera’ dalla sera in pianura in Piemonte sui 300 metri e a bassa quota sui rilevi liguri. Al sud fara’ piu’ caldo con 20 gradi in Sicilia. Infine, un ennesimo fronte atlantico ci colpira’ a meta’ della prossima settimana.

1 Comment

1 Comment

  1. Riccardo Cicchetti

    5 febbraio 2014 at 17:59

    Secondo me, non si tratterà di perturbazioni gemelle. Anche perché alcune porteranno con sé aria moderatamente fredda polare-marittima e altre richiameranno correnti più miti di matrice Subtropicale. Tali spostamenti d’aria, permetteranno alle perturbazioni atlantiche di passaggio sul Mar Nostrum, di avere caratteristiche diverse sia per quanto riguarda la tipologia delle nubi, sia per quanto riguarda le precipitazioni che, in tali condizioni, in presenza di un richiamo sciroccale, danno luogo a intensi rovesci temporaleschi, mentre se accompagnate da aria moderatamente fredda di origine polare-marittima, possono dar luogo a nevicate anche in montagna. E’ importante anche dire che, da venerdì, si rinforzerà un’area di alta pressione, responsabile di una breve tregua soleggiata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top