Cronaca e Giudiziaria

Magia del Fare, 45 mila visitatori al doppio evento

Magia del Fare, la fiera campionaria promossa da Comune di Avezzano, Camera di Commercio, Confesercenti, Confcommercio, e Confartigianato per favorire l’incontro tra imprese e consumatori, chiude i battenti con un bilancio globale (1° turno: 28.765; 2° turno 15.758) di quasi 45mila visitatori e, per famiglie, giovani e piccole imprese del capoluogo della Marsica, con l’annuncio del Microcredito bis. Operazione ai nastri di partenza: l’Ente, che ha già ottenuto il via libera dalla Bper, riaprirà le porte alle domande di prestito nei prossimi giorni, dopo un passaggio ufficiale con le associazioni di categoria e gli organismi di garanzia.
“La scommessa mirata a dare impulsi alle componenti sociali escluse dal circuito bancario tradizionale ha funzionato”, ha affermato l’assessore alle attività produttive, Gabriele De Angelis, “questo significa che, anche in condizioni economiche non facili, con un buon gioco di squadra qualcosa si può fare, mentre la risposta dei cosiddetti non bancabili che ci consente di riaprire i termini per altre domande, è stata sorprendente: il tasso di insolvenza è inferiore del 50% rispetto al trend nazionale. Il patto di fiducia tra Comune e cittadini ha dato il là a 60 progetti compreso numerose iniziative imprenditoriali giovanili come ad esempio quella particolarmente significativa della Cooperativa 3.0”.
Esperienza testimoniata direttamente dal presidente, Emanuele Zuffranieri, paraplegico, che si “sentiva disabile perché non aveva la possibilità di essere valore aggiunto per la società”. Il giovane ha voluto dire il suo personale “grazie all’amministrazione Di Pangrazio che gli per ha dato l’opportunità di entrare nel mondo del lavoro”. Quella scommessa -condivisa con altri due giovani, Pierfrancesco Mazzei e Pierluigi Di Stefano- nel campo dei servizi per pubblico e privato, ora ampliata anche al facchinaggio, è diventata una chance di lavoro per altri giovani: la “Cooperativa 3.0”, infatti, oggi dà lavoro a dieci ragazzi.
“Il Microcredito”, ha sottolineato Di Stefano, “è stato un fattore determinante per mettere in piedi la nostra piccola cooperativa e dare la possibilità di lavorare, realizzarsi e conquistare un ruolo nella società anche a ragazzi diversamente abili”. Microcredito promosso senza riserve dai presidenti delle associazioni di categoria al fianco del Comune sin dalla prima fase. Domenico Venditti (Confesercenti), ha sottolineato “la sinergia vincente tra Comune e Associazioni”; Roberto Donatelli, (Confcommercio), ha evidenziato “l’aiuto prezioso per imprese, famiglie e giovani”; Lorenzo Angelone (Confartigianato) ha puntualizzato “la giusta direzione del Microcredito, un progetto semplice ma importantissimo per dare un concreto aiuto alle persone in difficoltà”. Porte aperte al Microcredito bis, quindi, in attesa di ampliare il campo d’azione ai Comuni della Marsica.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top