Sport

Lupo e Nicolai si arrendono ai brasiliani. La medaglia è d’argento

Non ce l’hanno fatta Paolo Nicolai e Daniele Lupo. L’oro resta un sogno, almeno in queste olimpiadi di Rio.

“Quando te la sogni tante volte una finale olimpica te la immagini con un finale diverso da quello che è stato. Ma anche così questa medaglia mi piace molto. Questo argento luccica tantissimo, anche se è chiaro che, quando arrivi a questo punto, ti immagini di più, vuoi di più”.

E’ l’amarezza nella voce di Paolo Nicolai a pochi minuti dal termine della gara. Troppo forti i brasiliani, detentori del titolo, dei pronostici e carichi di inevitabili pressioni. Alison e Bruno non hanno mai dato l’idea di soffrire. Ne è venuto fuori un dominio quasi scontato che però non ci esenta dal processo naturale della disillusione. Ci avevamo creduto perché questi ragazzi ci hanno regalato emozioni straordinarie, e si sono arresi solo ai re della torcida, là, sulla spiaggia paradisiaca di Copacabana. Punteggio netto, 2-0 (21-19, 21-17), appena un break a favore degli azzurri nel primo set con immediato ribaltone carioca, poi solo l’orgoglio del bel paese a tenere stretto il gap coi brasiliani. La pioggia battente di Rio bagna i nostri ragazzi e pulisce il viso dalla fatica e dalla delusione. Il tempo li aiuterà a capire che l’argento che portano al collo è in realtà un’impresa senza precedenti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top