Altri articoli

Lucus Angitiae, richiesta scarcerazione per il medico

Si è svolto ieri, nel carcere di Avezzano, l’interrogatorio di garanzia, davanti al gip Paolo Andrea Taviano. Ascoltati due indagati coinvolti nella maxi  operazione antidroga, denominata “Lucus Angitiae”, messa a punto dalla Forestale il 28 dicembre scorso, nell’area compresa tra Avezzano, Luco dei Marsi e Trasacco.

Si tratta di  Said Yatimenabi, 29 anni, rappresentato e difeso dagli avvocati Luca e Pasquale Motta e  Carmine Della Torre, 54 anni, difeso dall’avvocato Carlo Polce che dichiara “Abbiamo contestato la misura richiesta dall’ordinanza in quanto manca dei requisiti dell’attualità”. I difensori hanno presentato richiesta di scarcerazione.

Gli altri numerosi indagati, attualmente non agli arresti in carcere, ma sottoposti ad altre misure restrittive meno gravi, saranno ascoltati dal Gip di Avezzano nei prossimi giorni.

Ricordiamo che nel corso dell’operazione sono state sequestrate molte dosi di sostanze stupefacenti e molto denaro. Sono state effettuate varie  perquisizioni in abitazioni private ed è stato posto sotto sequestro il “Bar Pasticceria Angizia”, ubicato in via Duca degli Abruzzi a Luco dei Marsi, considerato il perno dello spaccio.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top