Altri articoli

Lucus Angitiae 2, due bande distinte ma alleate

Ulteriori dettagli sull’operazione di ieri arrivano dalle parole di Paolella che aggiunge “Gli indagati pur se divisi in due bande, erano accomunati da un unico disegno criminoso in concorso tra loro basato sulla detenzione, la manipolazione e la vendita di sostanze stupefacenti in Marsica e in particolar modo a Luco dei Marsi“.

Le indagini sono state portate avanti attraverso intercettazioni telefoniche, pedinamenti e appostamenti video sorvegliati che hanno documentato «in maniera precisa e puntuale, la cessione, la detenzione, la manipolazione e il confezionamento di migliaia di dosi».

Secondo Gallo, i soggetti hanno una grande capacità di reinventarsi facilmente in ogni territorio. «Quello marsicano – ha quindi sottolineato ancora il sostituto procuratore della dda aquilana – è un mercato molto vivace perchè c’è grande richiesta di sostanze stupefacenti e questo deve far riflettere».

Secondo quanto si è appreso il capo della banda che si è sposato fittiziamente dava in cambio alla giovane, che comunque è stata denunciata, giornaliere dosi di cocaina.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top