animali

L’orsetta Morena compie un anno: la gioia di chi l’ha salvata

Proprio in questi giorni, l’anno scorso, nei pressi di Villavallelonga veniva trovata l’orsetta Morena. E’ già passato un anno, ed ora vogliamo mostrarvela libera in natura. Sono immagini inedite raccolte qualche giorno fa dal personale del parco che, con attenzione e doverosa distanza, continua a monitorare Morena grazie al radiocollare satellitare. Ora possiamo ammirarla dopo il letargo e cominciare a tirare un primo respiro di sollievo: ha superato l’inverno, sta bene e da qualche settimana fa le sue prime esplorazioni. Non bisogna dimenticare che il percorso con Morena è lungo e, prima di decretare definitivamente il successo del progetto di rilascio in natura, bisogna superare altre verifiche. Nelle immagini, custodita dalle montagne del Parco, la osserviamo intenta a mangiare ed a esplorare il territorio, quasi incurante dei due cervi che gli passano vicino.

Sono immagini che testimoniano il fascino del “quotidiano” in natura, gratificandoci del lavoro svolto, anche se sappiamo che bisogna incrociare ancora le dita e aspettare che superi tutte le difficoltà che comporta vivere da sola, alla sua età. Morena ha il grande merito di aver avvicinato e appassionato tante persone al destino di un animale splendido come l’orso bruno marsicano, e di aver dato la possibilità, anche a noi, di raccontare a tante persone il lavoro che quotidianamente viene svolto dal parco per la conservazione di questo straordinario animale. “Poter diffondere le immagini dell’orsetta Morena libera in natura, ad un anno dal suo ritrovamento, è una bella soddisfazione, – commenta Antonio Carrara presidente del parco – frutto di un lavoro costante che non è ancora terminato. Lo facciamo per fornire informazioni ai tanti che alla vicenda di Morena si sono appassionati, ma anche perché riteniamo doveroso dare conto del lavoro che il parco svolge , in totale trasparenza, sia pure con la discrezione e riservatezza che il caso richiede”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top