Politica

Lorenza Panei riconfermata a capo dell’Aciam

Avezzano – Lorenza Panei è stata riconfermata presidente dell’Aciam. I sindaci della Marsica hanno rieletto all’unanimità la presidente in carica da tre anni, approvando il bilancio del 2015, che chiude con un utile di 18.726 euro. Nel rinnovare il c.d.a. è stato riconfermato Pierluigi Pantalone, espressione del territorio del Carseolano mentre è uscito Paolo Gioia, rappresentante dell’Aquilano. Al suo posto entra Laura Rosa, avvocato di Celano, la cui candidatura è stata sostenuta da sette Comuni. Presenti e riconfermati per la parte privata (il 49 per cento della Partecipata), Umberto Di Carlo, presidente della Tekneko e Alberto Torelli, amministratore delegato dell’Aciam.

Prima del voto la Panei ha riassunto i tre anni di presidenza, sottolineando che si è lavorato per tutelare al massimo i posti di lavoro. Nonostante la difficoltà oggettiva seguita dall’aver perso i rifiuti dell’Aquilano e dall’aumento della raccolta differenziata che ha fatto diminuire in modo consistente (l’80 per cento) il lavoro della linea indifferenziata dell’impianto di Aielli, i dipendenti dell’Aciam non hanno mai avuto un giorno di cassa integrazione. Priorità per il Cda è stata un’austera spending rewie. Il tutto è stato possibile grazie al lavoro che si è fatto anche a livello regionale che ha permesso alla Partecipata di gestire all’impianto di Aielli, per due anni consecutivi, la raccolta indifferenziata proveniente da Roma. A presentare all’assemblea i dati del bilancio è stato l’amministratore delegato Torelli, che ha sottolineato la crescita del fatturato da circa 9 milioni di euro, a circa 12, un 22 per cento in più.

Il sindaco di Avezzano, Gianni Di Pangrazio, si è complimentato con i presenti per la sinergia con cui si è arrivati al voto, affermando: «La Marsica ha ritrovato l’unanimità, i comuni di Avezzano e Celano hanno lavorato fianco a fianco, facendo squadra. Il comune di Avezzano ha messo al primo posto solo ed esclusivamente la centralità del territorio mettendo da parte i personalismi».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top