Cronaca e Giudiziaria

Lo stadio Bonaldi di Celano presunto inagibile, è scontro

Scontro tra Pd e giunta Piccone a Celano sulla presunta inagibilità dello Stadio Bonaldi. “L’amministrazione comunale ha dichiarato inagibile la scuola di Madonna delle Grazie, frequentata da 100 studenti, decidendone l’abbattimento in modo illegittimo senza passare per il consiglio comunale. Oggi veniamo a sapere a mezzo stampa, Adelio Di Loreto, assessore allo sport che anche lo stadio Bonaldi, frequentato da centinaia di sportivi, è inagibile. Ma questi amministratori si rendono conto di cosa significa dichiarare inagibile una struttura pubblica? Inagibile significa che un edificio, un impianto, non è in condizione di essere adibito agli scopi per cui è stato costruito. Quindi, gli assessori competenti hanno consentito, pur essendo a conoscenza dell’inagibilità, di far frequentare a studenti e sportivi strutture non sicure” hanno dichiarato i consiglieri Cantelmi,Di Stefano, Ciaccia, Cotturone, Tiberi e Bombacino. Il discorso si sposta poi sulla scuola e “Se tutto ciò rispondesse al vero, oltre al fatto che negli ultimi anni questi amministratori si sono dimostrati degli irresponsabili, ci preme capire come pensano di risolvere il problema oggi. Dove andranno a settembre i ragazzi a scuola? E dove centinaia di sportivi eserciteranno la loro attività? In realtà queste affermazioni estemporanee cercano di mascherare il vuoto amministrativo degli ultimi anni. Cercano pretesti, argomenti, per tirare a campare quest’ultimo anno” osservano dal Pd. “La realtà è che questi amministratori sono oltre che degli irresponsabili, delle persone inconcludenti. Gli assessori di Forza Italia, che sfiduciano pubblicamente e in privato il sindaco, partecipano a tutte le scelte della giunta comprese quelle che aumentano l’indebitamento, le tasse e gli sprechi. In realtà, mirano solo a mantenere le loro poltrone per altri pochi mesi, disattendendo completamente il mandato elettorale dei cittadini” hanno concluso.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top