Italia

Lo sprint del Papa: subito l’Anno Santo

Due anni dopo la sua elezione al soglio di Pietro, papa Francesco dà un’ulteriore energia alla voglia di vivere e di speranza nella Chiesa. «Cari fratelli e sorelle, ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere la sua missione di essere testimone della Misericordia. È un cammino che inizia con una conversione spirituale. Per questo, ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la Misericordia di Dio». Con queste parole ieri il Papa ha annunciato al mondo, dalla basilica di San Pietro, che il “cuore” del suo pontificato sarà l’Anno Santo che inizierà l’8 dicembre prossimo, giorno dedicato all’Immacolata e terminerà il 20 novembre 2016. Un lungo applauso è riecheggiato nella basilica affollata di cardinali e fedeli. A dicembre dunque inizierà un lungo anno dedicato alla Misericordia, tema caro a Francesco che già nel primo Angelus dopo la sua elezione, il 13 marzo 2013, aveva detto: «Questa parola cambia tutto. È il meglio che noi possiamo sentire: cambia il mondo. Un po’ di misericordia rende il mondo meno freddo e più giusto». E anche questa volta Francesco ha lasciato che siano alcuni “segni” precisi a spiegare il significato delle sue decisioni. Significativa, dunque, la data in cui il Papa ha scelto di annunciare il Giubileo: l’anniversario della sua elezione, durante l’omelia della «liturgia penitenziale» con le confessioni a San Pietro (il Papa stesso ieri si è inginocchiato davanti a un confessore). Anche la data di inizio del Giubileo è carica di messaggi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top