Cronaca e Giudiziaria

LFoundry, rinuncia a parte salario per evitare licenziamenti

Avezzano-Gli oltre mille dipendenti della L-Foundry ( ex Micron) di Avezzano rinunceranno ad una parte di salario in cambio del mantenimento del posto di lavoro qualora la situazione di crisi dovesse perdurare anche dopo la scadenza della cassa integrazione. È questo il risultato di un referendum interno in relazione all’accordo quadro stipulato tra i sindacati e l’azienda su la riduzione oraria pro capite di due giorni al mese in cambio di nessuna procedura di licenziamento. ” L’auspicio – dichiara un sindacalista- sta nella speranza di non doverlo mai attuare dato che dipenderà dai livelli produttivi”. L’accordo, inoltre, favorisce in prospettiva la possibilità da parte dell’azienda di aderire a prestiti e finanziamenti necessari al mantenimento del sito bilanciando la riduzione dei costi in proporzione alle commesse.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top