Cronaca e Giudiziaria

LFoundry e la svolta… energetica

L’ENEA (Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) e il GSE (Gestore Servizi Energetici) hanno approvato un progetto di efficientamento energetico riguardante lo stabilimento LFoundry di Avezzano che si è visto riconoscere la capacita’ di aver mantenuto un ridotto consumo di gas naturale e, quindi, di energia elettrica rispetto alla aumentata complessita’ di produzione degli ultimi anni.

L’efficientamento e’ dovuto principalmente a una minor consumo di gas naturale a parità di carico produttivo, all’installazione di nuovi impianti di raffreddamento con maggior efficienza elettrica e minor impatto ambientale e al costante controllo dei consumi.

“Siamo orgogliosi di questo prestigioso risultato” commenta Maurizio Paolini, Energy and Utility Service Manager “in quanto il progetto e’ tra quelli che, in valore assoluto, hanno generato il maggior numero di Titoli di Efficienza Energetica (TEE) e, quindi, di Certificati Bianchi in Italia. Non a caso e’ stato riconosciuto come primo progetto a livello nazionale per quanto riguarda il numero di TEE per consumo di Energia Elettrica”.

“Oltre ad aver migliorato l’efficienza energetica” dichiara Riccardo Martorelli, Chief Operation Officer (COO) di LFoundry “abbiamo contribuito in modo significativo a ridurre l’impatto sull’ambiente confermando il nostro impegno su questo tema. I minori consumi di energia e le nuove macchine di raffreddamento hanno contribuito a ridurre la quantita’ di gas serra emessa nell’aria, con notevole riduzione dell’impatto ambientale. Si tratta di un risultato senza precedenti” continua Martorelli “ che dovrebbe far riflettere sul fatto che esempi di eccellenza assoluta nascono in contesti tecnologici di alta complessità, in contesti dove la competizione a livelli globali è spietata, in contesti che dunque stimolano la generazione di nuove idee e che divengono, come in questo caso, esempi straordinari di interesse nazionale. Cio’ dimostra l’ímportanza di insediamenti come il nostro nel territorio locale, che sono di valore assoluto per l’intero Paese oggi più di ieri dato che LFoundry è a tutti gli effetti l’unica Corporation nei semiconduttori totalmente italiana. Tutto ciò non puo’ che rinnovare ancora una volta la sfida al sistema Paese nel disegnare e sostenere una strategia industriale nel mercato dei semiconduttori”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top