Lavoro

LFoundry: crescono i volumi, resistono le problematiche

L’aumento progressivo registrato nelle ultime settimane del materiale da produrre ha spinto LFOUNDRY, dopo 5 anni consecutivi, a non fermare le linee durante i giorni delle festività natalizie. Pertanto i lavoratori della clean room saranno chiamati a svolgere il turno durante Natale e capodanno. L’incremento dei volumi è proporzionato su tutti i dispositivi ,soprattutto ai prodotti di nicchia della cosiddetta serie 40. Inoltre questo è il periodo dell’anno in cui solitamente la domanda scende. Tutto ciò proietta il carico della linea per i prossimi mesi a livelli soddisfacenti.
Tuttavia le problematiche legate alla ristrutturazione del sito restano e sono rappresentate principalmente in due aspetti: il primo riguarda la discussione di attualità con la RSU sul numero di esuberi del personale che opera fuori dalla clean room; il secondo dai carichi di lavoro aumentati per gli addetti alla produzione, il cui rapporto uomo/macchina è stressato dall’utilizzo del contratto di solidarietà utilizzato.
Del resto l’azienda sta anticipando le spettanze INPS relative all’ammortizzatore dal mese di settembre, comprese le tredicesime, nonostante il ministero dimostri, nel caso di LFOUNDRY, di avere tempi biblici per la decretazione. Controllando settimanalmente la pubblicazione dei decreti sul sito del ministero abbiamo, però, constatato un fatto singolare, che riguarda l’autorizzazione ad un partito politico (in questo caso il PD di Livorno) con lo stesso periodo richiesto da LFOUNDRY.
Che abbiano avuto maggiore necessità?

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top