Attualità

A lezione di legalità con gli studenti del “V. Pollione”

Avezzano – Il concetto di legalità nel corso del tempo e la sua centralità, perenne, nella società. Sono stati questi i temi al centro del convegno a titolo “La bellezza della legalità”, tenutosi nella mattinata di lunedì, 20 febbraio, al Teatro dei Marsi.

All’incontro, che ha coinvolto 750 studenti del Liceo “V. Pollione” di Avezzano, hanno partecipato, con il sindaco Giovanni Di Pangrazio, il prefetto Giuseppe Linardi, don Aldo Antonelli, rappresentante di Libera, Simmaco Perillo, presidente cooperativa “Al di là dei sogni”, Guido Saraceni, docente Università di Teramo, Anna Angeletti, dirigente della Casa circondariale di Regina Coeli, ospiti della Casa circondariale di Avezzano, l’imprenditore Antonio Picascia, padre Maurizio Patriciello, parroco di Parco Verde di Caivano, il giornalista Sandro Ruotolo, costretto a vivere sotto scorta, il preside Francesco Gizzi, promotore dell’incontro con l’insegnante Arnaldo Mariani, anche moderatore.

Intensa la partecipazione dei giovani, che hanno accolto anche con commozione le testimonianze dei qualificati relatori, tra le quali quelle di un gruppo di detenuti che hanno esortato i ragazzi a “Non sprecare la vita”. Molti e coinvolgenti gli spunti di riflessione offerti dai relatori: l’impegno civile per la crescita sana dell’individuo e della società, la perdita di senso della parola e dei significati, il concetto di libertà piena solo nella legalità e nell’armoniosa partecipazione alla società.

“Abbiamo voluto dare un taglio diverso a questo tema” ha spiegato il dirigente Francesco Gizzi, “perché ai giovani bisogna offrire esempi di vita e di impegno civile coerenti e positivi”. L’invito ai giovani è stato quello di “sentirsi corresponsabili di una vita che val bene la pena di vivere con passione civile”.  Invito rivolto loro anche dal sindaco Giovanni Di Pangrazio, accolto dai ragazzi con una lunga ovazione, che ha rimarcato come “l’ impegno civile e la difesa della legalità sono le vie maestre anche per farsi realmente costruttori di un futuro migliore”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top