Cronaca e Giudiziaria

Immigrati, ex parroco Aldo Antonelli vs Casapound: “propaganda da bulli”

“Bullismo non solo per il mezzo utilizzato (striscioni da stadio), ma soprattutto per il messaggio: propaganda a quintali, raziocinio zero”. E’ quanto espresso dall’ex parroco marsicano Aldo Antonelli a proposito della propaganda, da lui definita “spocchiosa e bugiarda”, messa in atto da Casapound attraverso striscioni affissi ad Avezzano per denunciare il ‘business dell’accoglienza‘ portato avanti dalla Caritas e dalle cooperative con l’avallo politico del partito democratico.

“Non voglio prendere le difese del PD e della Coop,  ruolo che non mi compete, ma rivendico, come sacerdote, come cristiano e come cittadino, l’onore di collaborare con quella Caritas che ogni giorno, in tutta Italia, dispensa gratuitamente milioni e milioni di pasti a nullatenenti, senza fissa dimora, disoccupati e senza tetto, italiani e non” – dichiara Aldo Antonelli aggiungendo: ”Noi, sì, a braccia aperte per sovvenire e soccorrere e con mani libere per l’accoglienza e il dono. Di sicuro non come loro, armati di branche per sfasciare, contundere e devastare”.

Non so se il richiamo al business, fatto da loro, possa essere oggetto di esame psicanalitico, – conclude l’ex parroco – solo mi chiedo e domando loro se tra gli ‘italiani’ da difendere ci siamo anche noi ‘abruzzesi’ che, secondo i loro alleati della Lega, siamo sempre e solo ‘terrun’!”.

http://marsicanews.com/prima-gli-italiani-corteo-ad-avezzano-per-dire-no-al-business-dellaccoglienza/

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top