Altri articoli

L’ex direttore del Cam denuncia il pm: mi perseguitano

L’ex direttore del Consorzio acquedottistico marsicano, Giacomo Morgante, ha presentato una denuncia contro il pubblico ministero Guido Cocco. Nel documento, inoltrato alla Procura generale della Corte d’Appello de L’Aquila, al Consiglio superiore della magistratura e al procuratore generale della Corte di Cassazione, Morgante chiede che venga accertato «un atteggiamento ingiustamente persecutorio» nei suoi confronti da parte del pm.

«Dal 2007», spiega l’architetto Morgante, «a seguito della mia denuncia contro l’allora presidente del Cam Gianfranco Tedeschi, sono oggetto di una “ingiusta, ingiustificata ed indefessa” persecuzione da parte del pm della Procura della Repubblica di Avezzano».

1 Comment

1 Comment

  1. Franco Massimo Botticchio

    5 marzo 2014 at 10:39

    Senza offesa, fatte salve le peculiarità del caso specifico, e ogni considerazione sulla gestione di Giacomo Morgante, l’impressione che su certe vicende la locale procura potesse fare di più, e meglio, e nel giusto verso, parmi ormai piuttosto diffusa… ed asseverata da alcuni inconfutabili dati di fatto (debiti, ecc.)…. da tempo sostengo che vero baco avezzanese risieda nel personale della polizia giudiziaria, a mio modestissimo parere del tutto inadatto alla bisogna….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top