Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Le Iene e un Borgo molto problematico…


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Scoppia il caso dei presunti collaudi falsi e gli abusi edilizi con finanziamenti pubblici al Borgo Medioevale di Massa d’Albe. Le accuse sono rivolte al sindaco di Massa d’Albe, Giorgio Aldo Blasetti, e alla sua amministrazione e arrivano dalle Iene che vennero ad indagare nella nostra zona mesi fa  con Luigi Pelazza che ha affermato, nella puntata di mercoledì scorso, che sarebbero stati utilizzanti fondi pubblici per costruire edifici abusivi, non a norma per il catasto e realizzati senza rispettate le norme antisimiche.

Si parla di un finanziamento di 800 milioni di lire. Il progetto sarebbe stato finanziato anche dalla Comunità europea. Nel 1998 il Comune decide di ristrutturare il Borgo medioevale di sua proprietà per un totale di un miliardo e 200 milioni di lire. Il progetto prevedeva la realizzazione di un hotel e di un ristorante e la gestione a un privato per 18 anni.

Il sindaco rilasciò il documento di agibilità secondo la legge e permise di aprire l’attività. Nel 2010 il Genio civile scopre però irregolarità.

1 Comment

1 Comment

  1. Chiara

    8 marzo 2014 at 19:05

    Per forza, hanno espropriato le proprietà alle persone senza comunicare nulla e hanno ricostruito sulle macerie del terremoto del 15, appiccicate con la calce e poi ci hanno alzato sopra muri e soppalcate, cosa si aspettavano??

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top