Abruzzo

Lavoro: progetto “Garanzia giovani”, in Abruzzo 6.578 iscritti


Sono 6.578 in Abruzzo gli iscritti al progetto “Garanzia giovani“, una misura dell’Unione europea destinata agli stati con alto tasso di disoccupazione (oltre il 25% della popolazione giovanile). Nello specifico, 4.691 iscritti sono abruzzesi, mentre 1.887 provengono da fuori regione. Il punto della situazione sull’iniziativa e’ stato fatto, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa dall’assessore regionale alle Politiche giovanili, Marinella Sclocco. A disposizione del progetto per l’Abruzzo ci sono 31 milioni 160mila euro rivolti ai Neet, i ragazzi dai 15 ai 29 anni completamente inattivi, ovvero fuori da percorsi lavorativi e di istruzione e formazione, che in regione sono circa 45mila. “Al momento dell’insediamento – ha spiegato l’assessore – c’erano meno di 4mila iscritti, ho iniziato una campagna sul territorio e i numeri sono lievitati notevolmente, segno che non c’era stata una comunicazione adeguata ed il messaggio non era passato. Abbiamo sensibilizzato anche i vescovi, perche’ le parrocchie sono vicine a situazioni di disagio giovanile”. Oggi l’Abruzzo e’ al settimo posto per numero di iscrizioni rispetto al totale potenziale. Anche il presidente Luciano D’Alfonso e’ coinvolto in prima persona nell'”aumentare il numero di aziende e a sensibilizzare il maggior numero di giovani”. Attraverso i Centri per l’impiego – e con gli sportelli di alcune associazioni di categoria – si potranno avere informazioni sui fondi che servono a finanziare la formazione, l’accompagnamento al lavoro, l’apprendistato, il servizio civile, l’autoimpiego e l’autoimprenditorialita’, il tirocinio, la mobilita’ transnazionale per tre mesi e il bonus occupazionale (fino a 6.000 euro per le aziende che vorranno assumere). A ottobre partira’ poi la manifestazione “Abruzzo for match” che iniziera’ il 3 e 4 a L’Aquila e proseguira’ in tutti i capoluoghi: Chieti il 10 e 11, Pescara il 17 e 18, Teramo 24 e 25. Si tratta di un’iniziativa che mira a far conoscere tutti gli strumenti allestiti dall’ente Regione per stimolare l’occupazione giovanile.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top