Attualità

Lavoratori della Siapra sul piede di guerra: “Democrazia”

I lavoratori della Siapra (Fiamm) scioperano, respingono l’accordo sulle festività e chiedono democrazia.

Avezzano – “Dopo l’accordo sulle Festività che ha visto la firma della UILM e del FISMIC senza il voto dei Lavoratori, la FIOM ha indetto le assemblee per illustrare le ragioni per le quali la nostra organizzazione ha deciso di non firmare l’accordo e, con il consenso dei Lavoratori, ha proclamato per la giornata di ieri 4 ore di sciopero per ciascun turno di lavoro per respingere l’accordo e per ripristinare la DEMOCRAZIA”.

Lo scrive il segretario generale della FIOM-CGIL L’Aquila, Alfredo Fegatelli, in una nota nella quale spiega: “Un accordo deciso senza consultare i Lavoratori non può essere patrimonio degli stessi. Allo sciopero ha aderito oltre il 90% dei Lavoratori, un chiaro segnale all’azienda di disappunto verso l’accordo. I Lavoratori della SIAPRA chiedono inoltre che venga ripristinata la democrazia e che nessun sindacato si arroghi il diritto di decidere senza il loro consenso. Per quanto riguarda le Festività, la FIOM chiede il ripristino di quanto previsto dal CCNL e dalle leggi”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top