Altri articoli

L’Avezzano rugby cala il poker

Ed anche la quarta è andata!
Sul temibile campo della Polisportiva Abruzzo Rugby di Chieti i ragazzi marsicani si sono imposti con il risultato di 24 a 0.
Classifica alla mano i teatini si presentavano come seconda forza del campionato e quindi l’ostacolo per i gialloneri era, al momento, il più ostico.
Dopo pochi minuti di studio l’Avezzano Rugby passava in vantaggio con un piazzato di Roberto Lanciotti a cui seguiva dopo 10 minuti la meta di Giovanni Angelozzi che schiacciava dopo una bella azione corale, trasformazione di Francesco Taccone e parziale di 10 a 0.
Battaglia a centrocampo con sporadiche azioni di attacco da parte di entrambe le formazioni e solo nel finale di primo tempo ancora Taccone muoveva il punteggio con una punizione.
Ripresa delle ostilità e prova di orgoglio dei padroni di casa, ma i ragazzi avezzanesi rintuzzavano ogni attacco del potente reparto di mischia non consentendo nessun avanzamento territoriale.
Al 14° ed al 25° minuto due piazzati di Taccone mettevano al sicuro il risultato e nel finale una meta dell’ottimo Giovanni Angelozzi faceva calare il sipario sull’incontro.
Soddisfatti i due tecnici Di Stefano e Terrenzio dei quattro punti in cascina ma amareggiati per il comportamento della squadra sotto il profilo disciplinare: ben tre cartellini gialli collezionati nell’arco degli ottanta minuti!! Troppi per una squadra di grande esperienza che non ha saputo resistere alle continue provocazioni dei padroni di casa. Tutte queste sanzioni, a lungo andare, potrebbero penalizzare l’intera squadra.

Formazione Avezzano Rugby:
Stefano Rosati, Giovanni Ranalletta, Antonio Di Cintio, Antonio Venturini, Antonio Cofini, Gianluca Babbo, Marco Talamo, Leonardo Mancini, Pierpaolo Angelozzi, Giuseppe Volpe, Francesco Taccone, Michele Costantini, Giovanni Angelozzi, Luca Farina, Roberto Panciotti.
A disposizione: Domenico Cipriani, Mario Scognamiglio, Carlos Sabatini, Guido Testa, Claudiu Burca, Lorenzo Bernetti, Daniele De Meis.
Allenatori: Corrado Di Stefano – Luca Terrenzio

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top