Cronaca e Giudiziaria

L’Avezzano-Roccasecca e una fusione che perplime

Apprendiamo della decisione presa ieri dalla Regione Abruzzo di optare per la fusione dei tre vettori di trasporto, Autolinee Regionali Pubbliche Abruzzesi (ARPA), Gestione Trasporti Metropolitani (GTM) e la Società Ferrovia Adriatica Sangritana.
L’ARPA avrà la totalità delle azioni e l‘ARPA diventerà l’azienda unica del trasporto abruzzese.

La fusione si ispira a principi di efficienza ed economia, ai quali non possiamo che applaudire. Tuttavia ad ora non riusciamo ad anticipare possibili evoluzioni ed impatti sul trasporto locale.
Auspichiamo che questo passo sia un passo verso una integrazione più efficace dei vari vettori, ad eliminare concorrenze e sovrapposizioni, senza sacrificare l’uno all’altro e viceversa.
Immaginiamo un futuro in cui le autolinee su gomma raggiungano i punti più remoti del nostro territorio e convoglino i pendolari verso le stazioni ferroviarie, secondo un classico sistema a pettine.

Il fatto va letto tuttavia probabilmente insieme alla decisione di non rinnovo del contratto di servizio a Trenitalia in scadenza il prossimo 31 dicembre.
Questa decisione comporterà, come già in precedenza rilevato, almeno 4-5 anni di ‘prorogatio’ in attesa che venga bandito un bando europeo e selezionato il futuro contractor fornitore di servizi.
Saranno anni in cui Trenitalia garantirà un servizio minimo, senza giustamente investire 1 euro di più sull’Abruzzo.

Ci auguriamo infine che questo nuovo quadro non distolga le attenzioni di Fondazione FS dalla nostra Regione, che ha dimostrato il suo interesse nel collaborare all’evento turistico dello scorso 16 Novembre sulla Avezzano Roccasecca e soprattutto nel rilevare la tratta Sulmona- Carpinone, una delle sole quattro linee italiane rilevate (accanto alla Val d’Orcia, al Lago d’Iseo ed alla Valle dei Templi), confermando inoltre il grande interesse ad investire nella nostra Regione facendo di Sulmona unico centro in Italia di revisione dei mezzi storici, con notevole e favorevole impatto sull’indotto lavorativo dell’area.

Attendiamo fiduciosi gli sviluppi ed invochiamo ancora una volta un tavolo congiunto con la Regione Lazio e la Regione Abruzzo, quest’ultima ancora senza riscontro alcuno, circa gli sviluppi futuri, cambi orari e tutto ciò che riguarda il servizio viaggiatori.

Il Presidente                                               Il Vice Presidente
Avv. Emilio Cancelli                             Dott. Ing. Rosaria Villa

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top