Avezzano Calcio

L’Avezzano riprende la sua marcia

L’Avezzano vince con la Vastese: gara emozionante ed intensa. In breve, l’Avezzano gioca benissimo e va in vantaggio per 2 a 0. Da un probabile 3 a 0 per una micidiale ripartenza di Puglia che era stato appena ammonito, due contro uno, invece di servire sulla destra il liberissimo Bisegna cerca in gol personale, entra in area palla al piede, cade contrastato da un difensore, l’arbitro, invece di concedere il rigore, gli mostra per la seconda volta il cartellino giallo nel giro di 50 secondi e l’Avezzano rimane 10 contro 11 già al 40′ del primo tempo. Nella ripresa Soria, da una rimessa dal fondo del suo portiere sfrutta un malinteso tra Tabacco e Venditti, s’impossessa della sfera, arriva solo in area, attende l’uscita di Ciciotti e lo batte con un esterno destro. L’Avezzano resiste agli attacchi dei vastesi e seppur in dieci riesce a fare il terzo gol al 25′ del secondo tempo. Il rigore concesso al 43′ agli ospiti è servito a dare ulteriore intensità negli ultimi minuti di gara. La cronaca registra una fase di studio delle due squadre per i primi 15 minuti, poi Bisegna suona la sveglia con una punizione a due dal limite dell’area che finisce fuori di poco. Al 21′ Bisegna con una magistrale punizione dal limite dell’area batte Leo, che non si muove nemmeno (tanta la potenza impressa al pallone). La gara diventa spigolosa e spesso gli ospiti ricorrono al fallo per arginare gli attacchi biancoverdi.
Al 31′ Bisegna serve Moro sul filo del fuorigioco, l’attaccante di casa entra in area, aspetta l’uscita di Leo e serve a centro area il liberissimo Di Genova, che da poco meno di un metro mette la sfera nella porta vuota. Al 35′ si vede per la prima volta la Vastese. Punizione dalla destra, palla in area, rimpallo e sfera che finisce nei piedi di Tarquini, tiro e pallone che colpisce l’esterno del palo. Al 40′ l’azione già descritta di Puglia che lascia la squadra locale in inferiorità numerica.
Il secondo tempo di fatto inizia con il gol di Soria. La Vastese ci crede e, sfruttando la superiorità numerica, ci prova in tutti i modi, ma la difesa dell’Avezzano resiste. Al 25′ Bisegna dalla destra, in azione di contropiede, vede e serve Sassarini che con un tocco di prima salta prima il suo avversario, poi il portiere Leo in uscita, e infine, seppur da posizione defilata, riesce di destro a mettere dentro a porta vuota. Al 30′ esce Di Genova ed entra Catalli, che crea una serie di scompigli nell’area vastese, peccando solo in fase realizzativa. Al 38′ Moro ha l’occasione per portare a quattro i gol avezzanesi, ma il suo tiro finisce fuori. L’arbitro ristabilisce la parità in campo espellendo il vastese D’Ambrosio al 39′. Quando il risultato per l’Avezzano sembra ormai acquisito ecco il rigore per la Vastese al 43′ messo in rete da Soria. Nulla da registrare nei minuti finali, con l’Avezzano padrone del campo e attenta in ogni fase di gioco. A fine partita, il presidente Paris dedica questi preziosi tre punti allo sfortunato Walter Piccioni, operato al tendine d’achille nei giorni scorsi, che già pensa a quando tornerà in campo. Di gente come lui, il massimo dirigente biancoverde ha voglia di contornarsi.
Ecco il tabellino dell’incontro:
AVEZZANO – VASTESE 3-2 (2-0)
AVEZZANO: Ciciotti, Menna, Felli, Sassarini, Venditti, Tabacco, Puglia, Kras, Moro, Di Genova (30’st Catalli), Bisegna. A disposizione: Di Girolamo, Camporesi, Fracassi, Di Pippo, Panunzi, Bittaye. Allenatore: Alessandro Lucarelli.
VASTESE: Leo, Balzano, Stigliano (48’st Castello), Spagnuola, Giuliano, Verna (11’st Cataruozzolo), D’Adamo (30’st Bonuso), D’Ambrosio, Tarquini, Soria, Trotta. A disposizione: Antenucci, Adbul, Napolitano, Mascolo. Allenatore: Gianpiero Precali.
Arbitro: Vincenzo Marino di Formia (Chiavaroli di Pescara e Consalvo di Lanciano).
Reti: 21’pt Bisegna (Avezzano), 31’pt Di Genova (Avezzano), 2’st Soria (Vastese), 25’st Sassarini (Avezzano), 43’st Soria su rigore (Vastese).
Espulsi: 40’pt Puglia (Avezzano) per doppia ammonizione, 39’st D’Ambrosio (Vastese). Allontanato dalla panchina al 32’ pt il mister della Vastese Precali.
Ammoniti: Bisegna e Menna (Avezzano), Stigliano, Balzano, Giuliano, Leo (Vastese).

1 Comment

1 Comment

  1. paris vattene

    15 dicembre 2014 at 16:41

    con la coppa oramai andata, anche il campionato è quasi andato, il paterno è a +5 un altro passo falso dell’avezzano ed il campionato è andato. meglio così penso che il paterno merita di vincere il campionato perché è la squadra che sta convincendo più di tutte le altre, ed ha un gioco, cosa che l’avezzano non ha mai avuto quest’anno. speriamo che questo campionato finisca al più presto ed a fine stagione questo presidente si decida a vendere e lasciare la squadra.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top