Cronaca e Giudiziaria

L’Associazione Hombres lancia un appello ai Sindaci della Valle del Cavaliere

Attraverso un comunicato diffuso tramite il proprio sito internet, l’associazione Hombres, ha rivolto ai Sindaci dei Comuni della Valle del Cavaliere, un appello affinché si dedichino con forza e convinzione alle politiche di sviluppo del comprensorio.
“La Valle del Cavaliere” – fa notare l’associazione –“ è una importante realtà al confine tra due regioni e tre province, ha un bacino di utenza, a soli 70 km di oltre 4 milioni di abitanti (per non parlare dei turisti che in varie stagioni frequentano Roma). A pochi km abbiamo realtà attrattive molto interessanti. Ci chiediamo, con un po’ di disappunto, chi sta riflettendo su questi fatti? Chi sta elaborando progetti di possibile reazione alla crisi e quindi di sviluppo? Chi sta studiando ad esempio: le tendenze della nuova domanda turistica interna ed internazionale? Chi sta studiando, altresì, le nuove forme di governance amministrativa? o di nuove forme di gestione delle politiche sociali con l’ausilio della partecipazione dei cittadini?”.
In realtà qualche anno fa’ venne proposto un progetto per la creazione di un Consorzio che includesse tutti i Comuni della Valle del Cavaliere. Ci furono anche diversi incontri, sia a livello locale sia con il coinvolgimento delle istituzioni (si ricordi a tal proposito un incontro con Zingaretti e Pezzopane presenti). L’obiettivo del progetto era quello di proporre un nuovo modello di sviluppo sociale, una nuova offerta turistica integrata, ed una valorizzazione delle attività produttive presenti sul territorio.
Tuttavia, a causa della miopia politica che affligge molti dei soggetti interessati, il progetto è stato bruscamente interrotto.
Da parte nostra non possiamo che condividere l’appello lanciato dall’Associazione Hombres, convinti che il futuro dei piccoli enti non possa che essere legato alla loro unione. Sul come farla si può certamente discutere, ma avere oggi municipi con meno di mille abitanti sembra davvero anacronistico.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top