Giudiziaria

La serie nera non si ferma; ennesimo schianto nel Fucino

Una coppia di Trasacco che viaggiava a bordo di una utilitaria (foto Antonio Oddi) è salva per miracolo e solo per un soffio non è finita in un canale di Fucino.

I due coniugi hanno riportato solo lievi ferite, mentre il conducente dell’altra macchina, un operaio di Luco, è rimasto illeso.

Pensate che a pochi metri dal luogo dell’incidente è morto Peppe Asci, il barista di Venere, mentre all’incrocio successivo, quello di Borgo Ottomila, si sono verificati negli anni decine di incidenti mortali.

Stavolta lo scontro è avvenuto all’incrocio tra la cosiddetta Cintarella (Strada 46) e Strada 36. Si tratta di un percorso obbligato a causa dei lavori di messa in sicurezza in corso lungo la parallela. Moglie e marito sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano e medicati. La prognosi si aggira per entrambi sui 10 giorni.

1 Comment

1 Comment

  1. Cesare Galassi

    10 maggio 2014 at 10:35

    In genere prima di creare una deviazione per essere percorsa da autoveicoli la si mette in regola, apposto! Idioti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top