Cronaca e Giudiziaria

La scuola che fa volare i robot è ad Avezzano

La scuola che crea robot volanti stringe un patto con la Micron. Nasceranno così i droni del futuro, oggetti che volano senza pilota, con specifici sensori anticollisione.

Il progetto è stato messo a punto dall’Istituto superiore tecnico “Majorana” di Avezzano – indirizzo elettronica ed elettrotecncia – grazie al supporto della Fondazione Micron. Il dispositivo anticollisione per droni battezzato Mcas (Multirotor collision avoidance system) utilizza sensori sonar al fine di stimare le distanze laterali, ma anche superiori ed inferiori, da eventuali ostacoli ed impedimenti al volo del mezzo aereo.

L’attività all’Iis Majorana è coordinata dal professor Carlo Maria Seritti del dipartimento di elettrotecnica. La preside dell’istituto, Anna Amanzi, sempre molto sensibile ai temi riguardanti il rapporto scuola-lavoro, ha presentato una richiesta di collaborazione con Micron Semiconductor. Richiesta subito accolta dai responsabili dello stabilimento di Avezzano. Il gruppo di lavoro è composto da Gianfranco Valeri per la Micron, con il coordinamento del site manager Micron di Avezzano, Claudio Mari, e il professor Seritti dell’Iis. Il lavoro degli studenti per la realizzazione del nuovo dispositivo procede spedito. Presumibilmente sarà ultimato il prossimo anno. Quando verrà effettuata una dimostrazione all’esterno della scuola.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top