Avezzano Calcio

La scossa che serviva è arrivata…

Nello scontro diretto tra la migliore difesa e il miglior attacco del campionato prevale, al termine di un avvincente derby, la filosofia di mister Lucarelli, che preferisce fare sempre una rete in più rispetto agli avversari…
La partita si è disputata su un campo al limite della praticabilità e qui bisogna dare il giusto riconoscimento e merito ai tifosi della curva nord e al presidente Gianni Paris, che caparbiamente hanno fatto di tutto per far disputare questa gara: spalando ieri e poche ore prima dell’inizio della gara la neve dal campo.
La cronaca vede il Paterno partire meglio dell’Avezzano e andare subito in vantaggio con Aquino. Al quarto minuto calcio d’angolo di Bolzan, palla in area e Aquino in diagonale batte Ciciotti, con un rasoterra che si infila alla destra del portiere biancoverde. L’Avezzano accusa il colpo e anche se non corre grossi pericoli, non riesce ad imporre il proprio gioco. Al 15′ sempre su calcio d’angolo è Bolzan che impensierisce la difesa locale, brava a liberare.
L’Avezzano inizia a giocare e acquisire campo, costringe il Paterno ad arretrare e Di Genova conquista diversi calci di punizione battuti da Bisegna, ma senza sortire effetti. Al 24′ Miccichè segna di testa il gol del pareggio, ma l’assistente annulla per fuorigioco dello stesso attaccante.
Il secondo tempo in campo si vede un altro Avezzano, che assume l’iniziativa e chiude il Paterno nella propria metà campo pur senza correre grossi rischi. Un paio di conclusioni di Bisegna e Kras rispettivamente al 7′ ed al 12′ sono il preludio al pareggio, che arriva con Bisegna al 19′ : punizione dal limite calciata magistralmente da Bisegna che batte Di Girolamo.
L’Avezzano, raggiunto il pareggio, acquisisce fiducia e autostima, vuole vincere assolutamente la gara, in virtù anche di una migliore condizione fisica rispetto agli avversari, e spinge sull’acceleratore. Lucarelli toglie Miccichè per Puglia e mette Di Genova dietro alle punte come rifinitore e il cambio produce effetti e l’Avezzano domina l’incontro.
Al 35′ Sassarini, caparbiamente insiste palla al piede ed effettua un crosso in area, Celli, nel tentativo di liberare, batte il proprio portiere. L’Avezzano continua a fare la partita e al 46′ chiude la contesa con un gran tiro di Bisegna respinto da Di Girolamo, riprende la sfera Puglia che conclude, la palla coglie la traversa, arriva il bomber Moro che gonfia la rete e chiude definitivamente la gara. Un doveroso riconoscimento all’arbitro Gilberto Gregoris della sezione di Pescara che ha magistralmente diretto il derby con competenza e autorità. In classifica, Avezzano a quota 46 punti, che si traducono in primo posto solitario. Alle spalle, a due lunghezze di distanza, proprio il Paterno, e al terzo posto il Francavilla, fermo a 42 punti, in virtù della sconfitta rimediata a San Salvo, che grazie ai tre punti si porta al quinto posto con 38 punti. Per chiudere la griglia play off, quarta posizione per l’Angolana, con 41 punti, dopo la vittoria esterna in quel di Pineto per 0 a 1. Domenica prossima, ancora un’altra gara casalinga per la capolista. Al dei Masi arriva la caparbia compagine del Martinsicuro. 90′ che Moro e compagni dovranno disputare con la stessa intensità agonistica mostrata contro i nerazzurri di Iodice. La società biancoverde si aspetta di vedere il pubblico delle grandi occasioni. In palio altre cinque felpe, nella lotteria domenicale con estrazione al 91′.
Ecco il tabellino dell’incontro:
PATERNO – AVEZZANO 1-3 (1-0)
PATERNO: Di Girolamo, Vernile, Di Lisio, Tuzi Massimiliano (44′ st Albertazzi R.), Celli (38′st Sabatini), Tuzi, A. Santucci, Iommetti, Aquino, Bolzan, Cordischi. A disposizione: Fegatilli, Marinucci, Salvati, D’Orazio, Esposito. Allenatore: Fabio Iodice.
AVEZZANO: Ciciotti, Felli, Tabacco, Sassarini, Menna, Venditti, Miccichè (11′st Puglia), Kras, Moro, Di Genova (44′st Di Francia), Bisegna. A disposizione: Di Girolamo, Diarra, Catalli, Di Pippo, Bittaye. Allenatore: Alessandro Lucarelli.
Arbitro: Gilberto Gregoris di Pescara (Sferrella e Chiavaroli di Pescara).
Reti: 4′pt Aquino (Paterno), 19′st Bisegna (Avezzano), 35′pt autogol di Celli (Avezzano), 46′st Moro (Avezzano).
Ammoniti: Vernile, Di Lisio, Tuzi M,, Tuzi A,, Santucci (Paterno); Sassarini (Avezzano).

(foto Antonio Oddi)

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top