Cronaca e Giudiziaria

La Pro Loco accende il campanile e il parroco lo spegne

Sono trascorse solo poche settimane dall’accensione del campanile della cattedrale di Avezzano e già spuntano le prime magagne. Vanificando il lavoro della Pro Loco cittadina che aveva alacremente lavorato per l’accensione, dal primo ottobre niente più corrente. Black out? Malfunzionamento? Più semplicemente una disputa tra parrocchia e Comune. Don Giovanni Gagliardi, attuale vice parroco della cattedrale, aveva al tempo messo in chiaro che l’impianto dovesse essere collegato alla rete del Comune permettendo tuttavia l’allaccio al contatore della chiesa per il tempo necessario al disbrigo delle pratiche. Trascorso un mese senza aver visto alcun lavoro per l’installazione del contatore, don Giovanni ha quindi staccato l’interruttore nella speranza che gli amministratori comunale rispettino gli accordi presi accorciando i tempi.

1 Comment

1 Comment

  1. Stella Ciaprini

    Stella Ciaprini

    5 ottobre 2014 at 10:54

    Sti preti, mamma mia, sono sempre più convinda stanno rovinando tutto, sono loro che non ci lasciano credere più a nulla sono solo avidi di denaro non pensano ad altro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top