Altri articoli

La Pezzopane interviene sul delitto di Pescina

StefaniaPezzopaneIncontri041Servono «fondi stabili per progetti a favore delle donne». A chiederlo con forza la senatrice del Pd, Stefania Pezzopane che si dice«addolorata e affranta per il brutale femminicidio di Fatime e Senade» dinanzi a un supermarket di Pescina.

«Un pensiero va anche al sindaco e alla comunità di Pescina, accogliente e solidale, colpita da questo drammatico episodio. Un gesto efferato e drammatico, che scuote ulteriormente le coscienze perchè chiude una tragica spirale di violenza e di abusi che le due donne subivano da anni», dice Pezzopane sottolineando che «l’episodio di Pescina ricorda nella sua efferatezza l’uccisione di Orietta un anno fa a L’Aquila, sempre all’esterno di un supermercato».

«I due delitti, come i molteplici casi di femminicidio -prosegue la senatrice – sono frutto della cultura del possesso, dell’odio, della brutalità. Sentimenti che entrano in scena quando le donne si ribellano all’orco che le violenta, che le umilia o le minaccia. Quella stessa cultura che il recente decreto approvato dalle Camere tenta di debellare. Nella legge approvata al Senato, la scorsa settimana, ci sono alcuni degli strumenti di deterrenza e prevenzione del delitto, necessari in casi di plurisegnalati, come questo orrore accaduto a Pescina».

«I passi da fare contro il femminicidio sono ancora molti -conclude quindi la senatrice – servono fondi stabili per finanziare progetti a favore delle donne, a cominciare dall’ istituzione di un Centro antiviolenza o di una casa rifugio, dove le donne possono trovare riparo da uomini violenti. Nella nostra provincia ce n’è uno solo. Siamo stanche di aspettare le inerzie burocratiche. È arrivato il momento che i fondi ex Carfagna, a lungo trattenuti, arrivino sul territorio, per dare concretezza ad un progetto che attendiamo da oltre quattro anni».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top