Altri articoli

La petizione per l’incrocio pericoloso e l’assenza delle istituzioni

Una petizione di oltre duecento firme, per la messa in sicurezza dell’incrocio di Borgo Incile, sulla Circonfucense.

I residenti della borgata l’hanno consegnata circa due mesi fa al Comune di Avezzano e in Procura, ma a oggi, nessuno è intervenuto. «Si tratta di un incrocio molto pericoloso», commenta Sergio Ranieri, che si fa portavoce dei residenti, «dove non c’è sufficiente segnaletica e dove chi passa procede a velocità elevate. Nella petizione abbiamo chiesto l’installazione di rallentatori e di una rotatoria».

L’ultimo incidente all’incrocio di Borgo Incile l’altra mattina tra la motrice di un camion e un’auto. I due conducenti sono rimasti feriti in modo non grave, anche se sono stati tirati fuori dalle lamiere dai vigili del fuoco.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top