Altri articoli

La Marsica e il Teatro: work in progress (Prima Parte)

Marsi3“Il teatro non ha categorie, ma si occupa della vita’’. Con queste parole Peter Brook, un grande maestro del teatro contemporaneo, definisce il senso del fare teatro.

L’arte teatrale è un continuo moto creativo e risulta difficile oltre che riduttivo trovare una legge, un assioma in grado di determinare la sua essenza. Forse l’unico modo per provare a dare una esplicitazione alla parola teatro è affiancandola ad altre parole che, convergendo tra loro, ne possano delineare i contorni e i contenuti: poesia, azione, genio, metafora, civiltà, storia. Amici di Marsicanews, avrete capito da questa premessa che il teatro è il protagonista non solo di questo appuntamento tra voi e la mia penna curiosa, ma anche della vita culturale marsicana.

Lo scorso 17 ottobre infatti, presso la Sala Consiliare del Comune di Avezzano, è avvenuta la conferenza stampa di presentazione della stagione artistica 2013-2014 del Teatro dei Marsi. Un’occasione d’oro per conoscere le nuove proposte da parte delle diverse associazioni teatrali e la posizione del nostro teatro nel panorama marsicano e regionale. Il sindaco Giovanni Di Pangrazio, di fronte all’assessore Gabriele De Angelis, al dirigente di settore Claudio Paciotti, al direttore artistico del teatro Gianpiero Nicoli, agli amministratori comunali e ai rappresentanti delle associazioni Atam, Harmonia Novissima, Teatro dei Colori e Teatro Lanciavicchio, è stato il primo a prendere la parola illustrando ai presenti la posizione del comune di Avezzano rispetto al Teatro dei Marsi e ai suoi sviluppi.

Ridefinire l’Ufficio del teatro ed organizzare un atto deliberativo a tutela delle associazioni sono le nostre prerogative, chiarisce Di Pangrazio ai presenti. A ribadire la volontà dell’amministrazione di sostenere il teatro è Gabriele De Angelis, da poco nominato assessore alla cultura, il quale spiega come la fortissima passione di coloro che lavorano nel mondo del teatro faccia venir voglia al comune, soprattutto in un momento così critico, di dare di più. L’Ufficio del teatro, aggiunge De Angelis, è stato una grande intuizione, una formula vincente che ha permesso di far diventare il teatro un luogo che si anima grazie alle associazioni e alla qualità delle loro iniziative.

Si tratta di un segnale ben preciso da parte di un’amministrazione che si è trovata a fare delle scelte, come quella di valorizzare la cultura e allo stesso tempo di sacrificare altri settori. L’auspicio dell’assessore è quello di istituzionalizzare la presenza delle cooperative teatrali e di far diventare l’Ufficio del teatro un vero e proprio laboratorio di idee, dove settimanalmente ci si può confrontare per migliorare. Entriamo ora nel vivo dei nuovi eventi teatrali con le programmazioni previste dall’ATAM (associazione teatrale abruzzese molisana) illustrate dal suo Presidente Marco Fanfani.

Si tratta di una stagione brillante, costituita da drammaturgie contemporanee, che esordirà il 15 novembre con lo spettacolo “VOLARE”, un tuffo nei ricordi che omaggia l’indimenticabile Domenico Modugno, e a seguire, il 17 novembre, la tradizione partenopea con la commedia “NON È VERO MA CI CREDO” di Peppino de Filippo. Il 10 gennaio 2014 andrà in scena “TACCHI MISTI” tratto da “Accessoires” di Gloria Calderòn Kellet, con una compagnia tutta al femminile che descriverà i tanti ritratti della donna, seguito dalla commedia moderna “QUESTO BIMBO A CHI LO DO?” il 12 febbraio. Il 26 febbraio sarà la volta del “CYRANO SULLA LUNA” una rappresentazione sul viaggio realistico e poetico nei paesi della Luna, seguita il 6 marzo dal “DON GIOVANNI” di Molière, un grande classico che rivela la drammaticità dell’uomo moderno. “COSTELLAZIONI” di Nick Payne andrà in scena il 18 marzo, e tratterà l’indagine sul libero arbitrio e sul ruolo che il caso gioca sulle nostre vite. Ultima opera teatrale di questa programmazione sarà “GIROTONDO” di Arthur Schnitzler, una spietata analisi di ciò che porta l’uomo e la donna all’impossibilità di amare, fissata per il 27 marzo.

(continua)

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top