Cultura

La festa degli alberi a Pescasseroli: “Fieri custodi del futuro del pianeta”

foto33Sabato 21 novembre i bambini di Pescasseroli diventeranno i “Fieri custodi del futuro del pianeta” grazie ad un gesto antico e semplice: piantare un albero. Così, nel giardino pubblico del parco giochi (ex mattatoio), dalle ore 9 alle 12, si torna a celebrare la festa degli alberi. Un’iniziativa dell’associazione “Pescasseroli è W” che vede protagoniste le piante e le nuove generazioni, tra contatto con la natura, proiezione di film e buffet di dolci. Una festa, una giornata di divertimento, ma anche di riflessione e consapevolezza per chiunque parteciperà. “Gli alberi ti insegneranno le cose che nessun maestro ti dirà” diceva San Bernardo da Chiaravalle.

Perciò, in occasione di questa festa, è importante il coinvolgimento degli alunni dell’Istituto comprensivo B. Croce di Pescasseroli, i quali arriveranno al parco giochi accompagnati dagli insegnanti e dal musicista Kiko Tacabanda. L’iniziativa è resa possibile da molti volontari e sponsor. Per tale motivo Pescasseroli è W ringrazia il comune, Il Parco Nazionale d’Abruzzo, la Fondazione Zel ed Erminio Sipari, la regione Abruzzo, il Corpo Forestale dello Stato, l’Istituto Comprensivo Benedetto Croce, la Banca di Credito Cooperativo, l’Assifer, il Vecchio Forno, Pasticceria Leone e l’Associazione Sportiva di Pescasseroli.

I bambini, dopo aver allocato gli arbusti nelle buche preparate dai soci di Pescasseroli è W, potranno prendere i sacchetti a disposizione, e ricalcando vecchie tradizioni, completeranno la pantumazione gustando qualche dolce. I giovani giardinieri riceveranno l’attestato di “Fieri custodi del futuro del pianeta” e alle ore 16 potranno assistere alla proiezione di “WALL-E” (film d’animazione sull’importanza delle piante per il genere umano). Gli alberi che saranno piantati sono: un larice, degli aceri montani, degli alberi del frassino maggiore e un ontano napoletano e provengono dall’Orto della Corte, affidato a Pescasseroli è W. Il parco giochi è stato scelto come la ‘nuova casa’ delle piante poiché si tratta di un posto dedicato ai bambini che, dopo le recenti piogge, ha assistito alla caduta di alcuni alberi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top