Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Ambiente

La Comunità del Parco respinge le accuse


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Abbiamo sempre mantenuto un atteggiamento di rispetto di fronte alle difficoltà che incontra chi si trova a dover indagare sulle morti degli orsi registrate negli ultimi anni.
Al tempo stesso, non abbiamo mai mancato di denunciare che , a quelle difficoltà oggettive, si sommano troppo spesso carenze, ritardi, insufficienze nelle attività di sorveglianza e di indagine che non consentono di individuare con certezza le cause di quelle morti ne’ tanto meno le responsabilità.

In presenza dell’ennesima perdita di un orso marsicano avvenuta questa volta nei pressi di Pettorano, ad indagini tuttora aperte, leggiamo sul quotidiano “La Repubblica” un’intervista di G. Caporale al capo della Forestale Dottor Patrone, nella quale si parla di “segni evidenti e compatibili con l’avvelenamento” indicando che “l’ipotesi più probabile” e’ che il killer possa essere stato un allevatore di cui si traccia addirittura l’identikit: “maschio, anziano e contadino”!

Il tutto all’interno di “comunità locali (che) ingaggiano piccole rivolte contro questi animali rarissimi”.

Non nascondiamo la nostra perplessità di fronte alla nettezza di queste affermazioni non suffragate da ” certezze scientifiche” (come dichiarato dall’intervistato stesso).

Aspettiamo quindi fiduciosi l’esito delle indagini (che auspichiamo per una volta rapide ed efficaci) ma ci sia consentito di esprimere il nostro disagio rispetto ad asserzioni poco caute che potrebbero portare alla involontaria e sterile colpevolizzazione di intere categorie di cittadini e comunità locali interessate alla soluzione dei problemi più che alla alimentazione dei conflitti.

Comunità del Parco

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top