Altri articoli

La compagnia teatrale “Je concentraménte” è di scena al Castello Orsini

Fine settimana di comicità al Castello Orsini di Avezzano, teatro de “Je mórte sta bbóne”, una commedia gialla in dialetto avezzanese liberamente tratta da ” Il morto sta bene in salute” di Gaetano Di Maio e portata in scena dalla compagnia teatrale “Je concentraménte” grazie anche alla collaborazione dell’Associazione culturale Madonna del Passo e al patrocinio del Comune di Avezzano.

Nella mirabile rielaborazione del regista Raffaele Donatelli si verrà catapultati nelle vicissitudini di Ughetto (Raffaele Donatelli) e Nannina (Lillina Franchi), gestori di una pensione all’interno della quale prenderà forma una esilarante trama, fatta di mafiosi incalliti, milioni spariti, tresche amorose e variopinti equivoci fino all’inatteso finale.

A questa ingarbugliata vicenda prenderanno parte attiva la figlia dei proprietari della pensione Rosetta (Giulia Antonini), il suo fidanzato Gino Dorè (Massimo Petrini) e lo spasimante non corrisposto Silvestro (Fabrizio Lustri); il fratello di Ughetto, Peppino (Maurizio Pelliccione) latin lover nulla facente che insidia tutte le rispettabili clienti compresa la cameriera Melina (Maria Lina Mosca); gli ospiti Parmira (Nice Appugliese), moglie del gelosissimo Ludovico (Piero Iannuzzi), ed Amilcare (Orlando Viscogliosi); la signora Gaetanina (Gina Pendenza) ed i suoi due figli Teonesto (Piergiorgio Iannuzzi) e Catarina (Alessia Iacobucci); una mamma ed una figlia di origini siciliane, Rosalia (Gisella Venditti) e Agatina (Ilaria Lamorgese), insieme ad un certo Carmelo (Carmelo Tulumello) stano personaggio anch’egli proveniente dalla Sicilia.

L’appuntamento è fissato al Castello Orsini di Avezzano dal 1° al 3 maggio alle ore 21.00 ed il 4 maggio alle ore 17.30. I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso merceria Gran Sasso (via V. Veneto n°92), Acciderba (Via Don Minzoni n°25) e Fantacarta (Via Garibaldi n°1) o, per chi decidesse all’ultimo minuto, anche direttamente al Castello Orsini.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top