Attualità

La Città rende onore a Maurizio Seritti, il carabiniere eroe/FOTO

Avezzano – La Città ha reso onore al brigadiere capo Maurizio Seritti, il militare che, nell’inferno di fuoco e macerie causato dall’esplosione delle casematte della pirotecnica della famiglia Paolelli, a San Donato di Tagliacozzo, salvò cinque vite. Era il luglio del 2014 e Maurizio Seritti non esitò, mentre si susseguivano le esplosioni, a lanciarsi tra le rovine e il fumo per portare al sicuro i feriti: trasse in salvo il quinto sebbene lui stesso allo stremo delle forze e ferito. A Maurizio Seritti, e al collega di origine laziale Massimiliano Maialetti, fu conferita la medaglia d’oro al Valor civile.

Ieri il Comune di Avezzano ha voluto tributargli un riconoscimento, in segno di gratitudine e stima, da parte di tutta la comunità. Presenti alla cerimonia, con il sindaco Giovanni Di Pangrazio, il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, la presidente del Consiglio comunale di Tagliacozzo, Anna Mastroddi, il presidente del tribunale, Eugenio Forgillo, il viceprefetto Giuseppe Guetta, il generale Michele Sirimarco, il colonnello Antonio Servedio e il tenente colonnello Fabio Chiaravalle, il dirigente del commissariato Paolo Gennaccaro, il comandante della compagnia dei carabinieri di Avezzano, il capitano Enrico Valeri, e di Tagliacozzo, il capitano Edoardo Commandè, il capitano della Finanza Giovanni Antonino Marra. “Maurizio Seritti è un figlio della Marsica, non solo di Avezzano, e siamo felici di poterlo affermare con tanto orgoglio”, ha detto il sindaco Giovanni Di Pangrazio, “È una persona che si spende per la comunità, che partecipa attivamente, e incarna quei valori che ci guidano: è e sarà un luminoso esempio per tutti, e di ciò, come della sua straordinaria azione, lo ringraziamo. Che sia per noi tutti d’ispirazione, come tutte le persone meritevoli della nostra terra che noi come Amministrazione ci onoriamo di mettere in luce, con gratitudine ”. Un forte richiamo ai valori incarnati dai servitori dello Stato, la cui azione è troppo spesso svilita e misconosciuta a fronte invece del costante impegno a difesa della democrazia e dell’ordine, a tutela dei cittadini, è giunto dal presidente del Consiglio Giuseppe Di Pangrazio, dal presidente del Tribunale Eugenio Forgillo e dal viceprefetto Giuseppe Guetta. Alla presenza di una vasta platea, composta dai rappresentanti di tante associazioni cittadine, dai parenti, dagli amici e dai colleghi del Carabiniere, e da tanti semplici cittadini che hanno voluto testimoniare l’affetto per questo eroico conterraneo, è stata consegnata a Maurizio Seritti una pergamena recate la “Menzione Civica speciale” ed è stata svelata la targa a lui dedicata e affissa nella sala riunioni del Comune.

 

 

 

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top