Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

La CISL esprime preoccupazione sui Fondi europei


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

La CISL AbruzzoMolise e la CISL Sardegna scrivono:

 

Al Segretario Generale Cisl, Raffaele Bonanni,

Al  Segretario Confederale Cisl Responsabile Fondi Europei, Luigi Sbarra,

Ai Governatori delle Regioni:

Abruzzo, Gianni Chiodi,

Molise, Paolo di Laura Frattura,

Sardegna, Francesco Pigliaru,

sulla Programmazione dei Fondi Comunitari 2014-2020, perchè  le regioni “in transizione” si troveranno con maggiori problemi a causa della sottrazione dalle risorse assegnate della quota che va a finanziare i PON Nazionali ( prima si aggiungevano a quelle assegnate alla regione) e potremo contare su un minor cofinanziamento del livello nazionale sui progetti che passano dal 60 al 50%. Un quadro quello delineato che penalizza fortemente l’Abruzzo, il Molise e la Sardegna e risulta non rispondente alle finalità dell’Europa che, con l’inserimento delle Regioni in transizione, indicava la necessità di un maggior intervento per quest’ultime rispetto a quelle già sviluppate.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top