Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Italia

Kyenge, Alves un mito, chi mi insulta è ancora in Parlamento


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

«Dani Alves è diventato un simbolo. Il capo dei Clippers di basket è stato sospeso a vita. Chi mi ha insultato è ancora in Parlamento». Così l’ex ministro per l’Integrazione, Cècile Kyenge, è tornata sulle polemiche con la Lega Nord, in occasione dell’incontro sul tema «Migrazione, integrazione, diversità nei media», organizzato al Festival internazionale del Giornalismo, a Perugia.

«L’Italia ha ancora bisogno di costruire un suo modello d’integrazione – ha aggiunto la Kyenge -. Se c’è qualcosa che rimpiango nella mia esperienza di governo è di non aver avuto forza e fondi a sufficienza per far passare questo concetto». L’ex ministro ha ammesso che non tutti all’interno del Governo Letta concordavano con le sue proposte.

«Sono convinta – ha proseguito – che integrazione non debba significare necessariamente assimilazione. Su questi temi, occorre superare un approccio incentrato unicamente su una prospettiva ‘sicuritarià».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top