Italia

Jobs act, il 24 i decreti, Poletti convoca i sindacati

Alcune delle pagine bianche del jobs act saranno scritte sotto Natale. Renzi annuncia che i primi decreti saranno «fatti il 24» (probabilmente indennizzi, nuova Aspi e norme per le tutele crescenti). Qualche giorno prima, il 19, il ministro Poletti sentirà i sindacati. C’è voluto uno sciopero generale per convincere il governo a convocarli per discutere nel merito del provvedimento che cambia profondamente le regole del lavoro e dei diritti. Oggetto dell’incontro sarà l’attuazione della legge delega approvata recentemente dal Parlamento. Le posizioni tra le parti sono distanti. Tra le questioni ancora aperte c’è il costo dell’indennizzo che sostituirà il reintegro nei licenziamenti economici e nella gran parte di quelli disciplinari. Secondo le bozze del governo in caso di convocazione in giudizio, il reintegro sarebbe di 1,5 mensilità per ogni anno di lavoro con un tetto di 24 mensilità (ed un minimo di 3). L’impresa può anche offrire al lavoratore licenziato un indennizzo di 1 mese per ogni anno di anzianità con un tetto di 18-24 mensilità.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top