Ultim'ora

Istituti paritari, il circolo UAAR scrive ai sindaci della provincia

Il Circolo UAAR (Unione Atei e Agnostici Razionalisti) ha inviato una lettera ai sindaci dei comuni di L’Aquila, Sulmona, Avezzano, Celano, Lecce nei Marsi, Luco dei Marsi, Pescina, Pratola Peligna, Rocca di Botte, San Benedetto dei Marsi, Tagliacozzo e Trasacco, invitandoli a procedere, in analogia al comune di Livorno, ad esaminare le situazioni tributarie degli istituti paritari presenti nel proprio territorio comunale, al fine di escludere casi di omessa dichiarazione e omesso pagamento dell’Ici (per gli anni dal 2004 al 2011), e dell’Imu/Tasi, dove prevista, per gli anni successivi.

La quinta sezione civile della Suprema Corte di Cassazione ha riconosciuto legittima la richiesta del comune di Livorno, che nel 2010 notificava ad alcuni istituti scolastici paritari avvisi di accertamento per omessa dichiarazione e omesso pagamento dell’Ici, per gli anni dal 2004 al 2009. A seguito delle sentenze, gli Uffici Tributari del comune di Livorno potranno richiedere l’Ici dovuta per le annualità 2010 e 2011, e siccome queste sentenze assumono rilievo ai fini dell’interpretazione delle disposizioni in materia di Imu/Tasi, anche gli importi dovuti per Imu/Tasi nelle annualità successive.

Per questo motivo la coordinatrice del Circolo Uaar dell’Aquila, Liana Moca, ha invitato le amministrazioni della provincia a procedere; se le operazioni di accertamento, verifica e riscossione dei tributi in oggetto fossero già stati completati, le amministrazioni sono invitate a fornire risposta scritta a riguardo.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top