Altri articoli

Istat, nel 2013 disoccupazione a 11,4% in Abruzzo

Il tasso di disoccupazione, in Abruzzo, nel 2013, si attesta all’11,4%, inferiore rispetto alla media nazionale (12,2%), ma in crescita rispetto al 2012, quando era al 10,8% (8,5% nel 2011). Sono 63 mila, nella regione, le persone in cerca di occupazione (3.113.000 in Italia), contro le 62 mila del 2012 (47 mila nel 2011). Lo rileva l’Istat.

In particolare il tasso di disoccupazione femminile è pari all’11,8%, mentre quello maschile all’11,2%. Del totale delle persone in cerca di occupazione, 26 mila sono donne e 37 mila sono uomini. Il tasso di occupazione di persone in età compresa tra i 15 e 64 anni, tra il 2012 e il 2013, è sceso di due punti, passando dal 56,8% al 54,8%. Scende anche il tasso di attività, dal 63,8% al 62%.

Gli occupati, in Abruzzo, nel 2013 sono 490 mila (508 mila nel 2012): di questi, 20 mila nel settore dell’agricoltura (circa 5 mila dipendenti e circa 14 mila indipendenti); 148 mila in quello dell’industria (116 mila dipendenti e 34mila indipendenti), con un calo di 16 mila unità; 322 mila in quello dei servizi (227 mila dipendenti e 95 mila indipendenti).

A livello provinciale il tasso di disoccupazione si attesta all’11,8% in provincia di Pescara (16 mila persone in cerca di occupazione; 118 mila gli occupati), al 12,2% nel chietino (20 mila; 141 mila), al 9% nel teramano (12 mila; 119 mila) e al 12,5% nell’aquilano (16 mila; 112 mila).

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top