Appuntamenti della settimana

“Io sono originale”: raccolta firme e tour abruzzese contro il falso made in Italy

Al via domani in Abruzzo la lotta di Coldiretti alla contraffazione alimentare, nell’ambito della campagna di comunicazione nazionale “Io Sono Originale”, che si svolgerà dalle 9 alle 20 presso l’Ipercoop di San Giovanni Teatino, finanziata dal Ministero dello Sviluppo economico e realizzata dalle associazioni dei consumatori. Tra i partner Coldiretti, in prima linea nella lotta alla contraffazione e alla falsificazione, che colpiscono i prodotti agroalimentari e fanno perdere al Made in Italy miliardi di euro. I gazebo di Coldiretti ricorderanno che le truffe in campo alimentare penalizzano l’identità, la storia dell’agroalimentare italiano e il futuro delle nuove generazioni.

“La contraffazione e l’imitazione dei prodotti alimentari italiani nel mondo – afferma Alberto Bertinelli, direttore Coldiretti Abruzzo – nel 2014 ha superato il fatturato di 60 miliardi di euro. All’estero, i falsi fatturano quasi il doppio dei prodotti originali: in testa alla classifica dei più taroccati ci sono i formaggi, a partire dal Parmigiano Reggiano e dal Grana Padano, che negli Stati Uniti sono sostituiti dal Parmesan prodotto in Wisconsin o in California. Ma anche il Provolone, il Gorgonzola, il pecorino, l’Asiago o la Fontina.  Poi ci sono i salumi – continua Bertinelli – dal prosciutto di Parma al San Daniele, ma anche gli extravergine di oliva, le conserve o i vini prestigiosi riprodotti in maniera chimica”.

In occasione della campagna “Io sono originale”, Coldiretti raccoglierà firme a sostegno della petizione contro i formaggi senza latte e per la tutela della filiera lattiero casearia italiana. Con questa petizione, Coldiretti chiede l’impegno del governo e del parlamento per garantire la legge vigente n.138 dell’11/4/74 che tutela i cittadini e difende la distintività e l’eccellenza del vero made in Italy agroalimentare, di cui il settore lattiero-caseario rappresenta una componente strategica.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top