Altri articoli

Invalidità, una rivoluzione abbatte i tempi della Asl

Addio lunghe attese per le visite di invalidità. Un raro esempio di efficienza, nell’ambito delle pubbliche amministrazioni, spesso additate come apparati “ingessati” e incapaci di cambiare passo. Ora, nello stesso momento in cui si presenta la domanda per l’invalidità civile, viene fissata la data della visita medica.

Non più di 9 mesi fa, nell’aprile 2013, ad Avezzano e nella Marsica, si doveva aspettare 14 mesi. Invece adesso, già 24 ore dopo, il paziente conosce giorno, ora e numero della commissione medica che lo visiterà. La Asl 1, tramite il servizio di Medicina legale, diretto da Patrizia Masciovecchio, in poco meno di 10 mesi ha azzerato tutto l’arretrato delle pratiche – una montagna di circa 11.000 istanze – e svuotato gli scaffali ricolmi di richieste pregresse.

Dietro questa grande performance c’è un completo riassetto del servizio, voluto dal manager Giancarlo Silveri e introdotto nell’aprile 2013. Un nuovo sistema messo a punto dalla dottoressa Masciovecchio, responsabile di Medicina legale per tutta la Asl, supportata dal grande lavoro di una uomini e risorse informatiche che opera al distretto sanitario di via Monte Velino ad Avezzano. Tre commissioni mediche hanno lavorato senza sosta, dall’aprile 2013 fino a gennaio di quest’anno. Un ritmo incalzante, dal lunedì al sabato per smaltire, in 10 mesi, qualcosa come 10.600 pratiche il cui accumulo, nell’aprile dello scorso anno, causava all’utente un’attesa di 420 giorni, cioè 14 mesi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top