Connect with us

Sport

Intervista al direttore generale dell’A.S.D Pucetta Ugo Petitta

Pubblicato

on

Avezzano – Al via la programmazione della nuova stagione dopo la notizia sulle novità di ieri mattina in cui sono stati ufficializzati il passaggio da direttore sportivo a direttore generale di Ugo Petitta e la nomina a direttore sportivo di Antonello Cellini, oltre alla riconferma di Gianluca Giordani sulla panchina gialloblù. Ufficiale invece l’addio di Matteo Morachioli, dopo il grandioso campionato della Juniores che ha conquistato l’Elite, che verrà sostituito da Ulderico Cerasoli. Il neo dg Petitta rilascia le prime dichiarazioni nel suo nuovo ruolo parlando di questo ciclo appena conclusosi e che lui ha vissuto nel ruolo di direttore sportivo. Si apre dunque una nuova avventura per il dirigente gialloblù che parla di questi anni al Pucetta e di quello che sarà il futuro.

Direttore Petitta. Qual è il suo personale resoconto al termine di questi tre anni in cui, da quando è arrivato lei, il Pucetta è salito dal centro classifica della Prima Categoria sino a sfiorare i Play-Off in Promozione e, per quanto riguarda la Juniores, ad ottenere il pass per il campionato Elite?

“Bella domanda. Innanzi tutto possiamo dire che si è concluso un ciclo iniziato tre anni fa per me. E’ stata un grande soddisfazione venire a Pucetta perché sono stato cercato dalla società, dal presidente Macerola e dai collaboratori Roberto Cotturone, Fabio Salvatore e Massimo Barbonetti e la cosa mi ha fatto immensamente piacere. Da lì è cominciato il percorso con il primo anno di ambientamento durante il quale abbiamo cominciato a gettare le basi per la costruzione del settore giovanile. Abbiamo iniziato con gli esordienti con i mister Giorgio Paolini e Celestino Orazi. Abbiamo messo su dal nulla la Juniores allenata da Innocenzo Maggiore. L’anno dopo c’è stata un po’ la svolta perché abbiamo allestito una squadra importante e siamo riusciti a vincere il campionato. E poi quest’anno è stata la ciliegina sulla torta perché da matricola siamo arrivati sesti in campionato e abbiamo vinto il campionato Juniores provinciale. Anche per i giovani è stato un percorso triennale coronatosi alla grande con l’accesso al campionato regionale. Stiamo cercando di crescere per capire come ingrandire e migliorare la struttura del settore giovanile. Questi tre anni ci hanno trasformato – tanto per quel che riguarda la Prima Squadra che per la Juniores – da sorpresa a splendida realtà.”

Chi si sente di ringraziare per questi tre anni?

“In questi tre anni sono passate tante persone, ma alcune sono state davvero importanti. In particolare vorrei ringraziare capitan Gianni Bisegna e “capitan futuro” Giorgio Paolini, perché sono due ragazzi che stanno qui a Pucetta da più tempo di me e hanno veramente la maglia gialloblù cucita addosso. Poi non posso non citare Walter Cannatelli con il quale ho costruito un bel rapporto. E’ un ragazzo straordinario, ma soprattutto se c’è una cosa che ho apprezzato di Walter è la sua lealtà. Ti dice le cose con il cuore e poi è un vero professionista, non ha saltato un allenamento! Davvero un esempio per i più giovani. L’ultima giornata di campionato, che è stata la sua ultima partita, è stata una giornata triste perché perdere un giocatore come Walter, non saraà facile. Sarà dura sostituire un uomo come lui. Ringrazio inoltre mister Matteo Morachioli per le cose grandi che ha fatto in questi due anni per il Pucetta e per la Juniores, collaborando attivamente anche con la Prima Squadra. Grazie anche a Simone Simoncini e a Giuliano Torti per la collaborazione nell’impegno profuso in questa stagione. Infine ringrazio la Marsica Calcio del Presidente Roberto Panei, che ci ha sempre girato i ragazzi per poter tesserare i fuori quota in Prima Squadra e per allestire la Juniores.”

Parliamo adesso della stagione della Prima squadra appena conclusa. Quali sono stati i momenti cruciali della stagione appassionante appena conclusa?

“Questo campionato lo divido in tre parti. La prima è fino alla quarta giornata dove abbiamo iniziato un po’ tutti quanti timorosi ed inesperti di questa categoria – anche se ad onor del vero qualcuno l’aveva già fatta – con la preparazione che non è stata ottimale a causa del fatto che la squadra fosse ancora in costruzione, per cui l’inizio è stato difficile ed infatti abbiamo rimediato quattro sconfitte. La seconda parte è quella che va dalla quinta giornata fino alla ventiquattresima in cui se andiamo a vedere il cammino del Pucetta è stato un percorso di prim’ordine facendo più o meno gli stessi punti di Pontevomano e Virtus Teramo che, ricordiamo, sono salite in Eccellenza. E’ stato un periodo straordinario. E poi la terza parte è stato il momento stagionale in cui un po’ la stanchezza, un po’ l’appagamento per aver raggiunto il traguardo della salvezza con largo anticipo, insomma per una serie di motivi ci siamo un po’ rilassati e le cose non sono andate alla perfezione. Ma non parlo dal punto di vista dei risultati, parlo del fatto che forse c’era bisogno di dare più spazio a qualche ragazzo, ma non voglio addossare responsabilità al mister perché in effetti è facile parlare con il senno di poi. Questo se vogliamo è l’unica cosa che avremmo dovuto migliorare, perché non dobbiamo dimenticare che il Pucetta è una squadra che deve guardare al futuro soprattutto nella direzione dei giovani perché purtroppo le risorse economiche sono quelle che sono.”

Per quanto riguarda il futuro?

“Il futuro per me resta gialloblù anche se cambierò ambito di competenza lasciando in ottime mani la direzione sportiva ad Antonello Cellini, che si occuperà in pianta stabile della Prima Squadra, mentre io mi occuperò di tutto il resto e della gestione della società da direttore generale. Aumenteranno le responsabilità, ma di certo non mi tiro indietro. Inoltre mi occuperò invece dal punto di vista tecnico della Juniores e di tutto il settore giovanile. Come detto puntiamo molto sui giovani, anche perché entro fine anno dovranno consegnarci il campo in erba sintetica ad Antrosano e sarà per noi più facile gestire le squadre e le iscrizioni.”

Rugby

L’Avezzano Rugby vince contro la Partenope Napoli e scala la classifica

Pubblicato

on

Avezzano“Siamo soddisfatti per i cinque punti conquistati in classifica e per la partita vinta contro una squadra ben organizzata”. E’ il commento del presidente dell’Avezzano Rugby, Alessandro Seritti, a margine della vittoria dei gialloneri contro la Partenope Napoli per 31 a 24. ” Potevano fare qualcosa di più e commettere qualche fallo in meno – ha detto Seritti –  ma l’importante è aver vinto e conseguito il terzo risultato utile; ora – ha concluso – abbiamo 15 giorni per poter sistemare il nostro gioco e allenarci per essere pronti alla trasferta di Messina”. La partita di ieri è stata un match che ha evidenziato i progressi sul piano di gioco dei marsicani ma allo stesso tempo ha anche messo in risalto alcune problematiche che sono però state risolte nel miglior modo dai gialloneri consentendo loro di portare a casa il terzo risultato utile consecutivo.  ” E’ stata una vittoria che conferma lo stato crescente di forma della squadra – ha dichiarato il man of the match Birra del Borgo, Alessandro Cacchioneuna vittoria che ci dà morale ed ulteriori certezze sulla qualità del lavoro svolto in questi mesi con mister Rotilio; il successo – ha concluso il pilone –  ci porta a sette lunghezze dalle posizioni nobili della classifica e  continuando su questa strada ci toglieremo belle soddisfazioni”. Le mete segnate dai marsicani sono state marcate da Michele Costantini, Mario Lisciani, Antonio Pelino, Alessandro CacchioneRoberto Lanciotti che ne ha trasformate anche tre su cinque. La prossima settimana il campionato rispetterà un turno di riposo e riprenderà il 2 dicembre con l’Avezzano impegnata sul campo di Messina.

Continua a leggere

Rugby

L’Avezzano Rugby a caccia del terzo risultato utile, domenica in casa contro il Napoli

Pubblicato

on

Avezzano – L’Avezzano rugby domenica prossima sfiderà, in casa, la Partenope Napoli, alle 14 e 30, nell’ambito della sesta giornata del campionato nazionale di serie B. ” Domenica l’unica strada possibile è la vittoria – ha dichiarato il capitano, Roberto Lanciottiperché giochiamo in casa e perché abbiamo bisogno di allungare la classifica; la Partenope Rugby  – ha specificato l’estremo –  è a solo 3 punti da noi e vincere ci garantirebbe una maggiore tranquillità”. I gialloneri al momento, infatti, sono a 9 punti e sono ottavi in classifica. “ Il lavoro svolto sul campo ci sta ripagano rendendoci consapevoli e sicuri delle nostre capacità – ha concluso Lanciotti –  avere una squadra di giocatori sicuri di sé forse è l’aspetto più importante, i risultati poi, non tarderanno ad arrivare”.  I gialloneri, allenati dal tecnico Pierpaolo Rotilio, in settimana hanno preparato la partita al meglio e, dopo l’ottima prestazione della scorsa gara a Roma, sono in cerca del terzo risultato utile consecutivo. ” Sarà una partita molto sentita – ha dichiarato Nicolò Speranza, migliore in campo nella rimonta di Roma domenica scorsa –  in quanto è obbligatorio fare punti in classifica; scenderemo in campo determinati sapendo che non sarà una partita facile – ha specificato il trequarti – ma siamo consapevoli  che stiamo lavorando bene e che cresciamo ogni domenica sempre di più”. Anche l’under 12 sarà impegnata, domenica mattina, in casa, alle ore 10 in un raggruppamento regionale al quale parteciperanno il Pescara, il Teramo, il Vasto ed il Sulmona.

Continua a leggere

Sport

La bodybuilder avezzanese Stefania Scorretti è medaglia di bronzo in Florida

Pubblicato

on

Avezzano – La bodybuilder avezzanese Stefania Scorretti sale sul podio dello Universe NGA conquistando la medaglia di bronzo. La competizione mondiale si è svolta lo scorso 10 novembre a Coral Springs, in Florida. L’atleta avezzanese è l’unica donna italiana ad aver conquistato il podio insieme ad altri 7 bodybuilders.

Continua a leggere

Rugby

L’Avezzano Rugby recupera lo svantaggio e pareggia a Roma, ottima prova di orgoglio

Pubblicato

on

Avezzano“Non è stata una partita semplice perchè  l’avversario ha saputo metterci in difficolta sulle fasi di lancio di gioco ma questo non è bastato per batterci”. E’ il commento dell’allenatore dell’Avezzano Rugby; Pierpaolo Rotilio, al termine del match che i gialloneri hanno pareggiato, 24 a 24, in trasferta contro la Rugby Roma nell’ambito della quinta giornata del campionato nazionale di serie B. La partita è stata molto combattuta e ha visto i gialloneri andare a riposo con uno svantaggio considerevole, ben 17 punti, che però non ha scoraggiato i marsicani che sono rientrati nella ripresa più agguerriti che mai. ” Siamo rimasti in partita con una grande difesa e con un gioco molto dinamico e veloce – ha specificato il tecnico Rotilio –  nell’intervallo abbiamo aggiustato molto e nel finale abbiamo avuto anche l’opportunità di portare a casa il bottino pieno, purtroppo un po’ la stanchezza e un po’ la mancanza di esperienza non ci hanno permesso di concretizzare i punti per la vittoria”. I gialloneri sono andati a segno con Antonio Cofini, Luca Farina e Marco Di Paolo; le mete sono state trasformate dal piede di capitan  Lanciotti che ha collezionato ulteriori tre punti su punizione.  “Rimane una bella prova di carattere – ha concluso Rotilioi ragazzi sono rimasti solidi anche nei momenti difficili e hanno continuato a produrre un buon volume di gioco, sono due punti importanti per la classifica e ho la sensazione che il gioco stia davvero migliorando”. Soddisfatto anche la seconda linea Cofini alla sua prima meta in campionato: ” Sono molto contento della prestazione della squadra – ha detto il marsicano –  giocando così i risultati non tarderanno ad arrivare, dedico la mia meta alla mia famiglia”. Non può che essere orgoglioso della prestazione dei gialloneri anche il presidente Alessandro Seritti che si è complimentato con tutti.  ” Ho assistito ad una meravigliosa partita – ha detto il presidente –  i ragazzi hanno messo sul campo tecnica, testa, orgoglio e cuore; il lavoro effettuato dal nostro staff tecnico durante questi mesi inizia a vedersi – ha specificato Serittie la squadra migliora di settimana in settimana. Tutti hanno dimostrato una grande maturità – ha concluso –  anche nel momento di maggior difficoltà che ci vedeva sotto di 17 punti, lottando su ogni pallone e riuscendo a recuperare lo svantaggio grazie ad un gran bel gioco”. 

Continua a leggere

Rugby

Avezzano Rugby, domenica a Roma e sabato torneo old vino e castagne

Pubblicato

on

Avezzano – ” Dopo la vittoria in casa il morale è alto e i ragazzi hanno ancora più voglia di giocare e domenica sappiamo di affrontare una squadra ben messa in campo”. Sono le parole del capitano dell’Avezzano Rugby, Roberto Lanciotti, in relazione alla trasferta di domenica prossima, alle 14 e 30,  sul campo della rugby Roma, dopo la splendida vittoria della scorsa settimana contro il Catania.

” Le direttive di mister Rotilio funzionano – ha specificato il capitano – e ci stiamo divertendo in mezzo al campo; non sarà una partita facile, ma siamo consapevoli di essere migliorati molto e di poter tener testa ad ogni squadra del girone”. Le parole di Lanciotti, infatti, trovano fondamento anche analizzando le prime due partite di campionato giocate contro le squadre favorite del torneo perse per un soffio e per piccoli errori individuali. ” Abbiamo bisogno di una vittoria per consolidare il lavoro che stiamo facendo- ha concluso Lanciotti – e anche per la classifica, oltre al fatto che una vittoria in trasferta ci manca da molto tempo”. Anche il tecnico Pierpaolo Rotilio è dello stesso parere: ” Domenica ci aspetta una partita molto dura – ha commentato – ma il match è alla nostra portata e scenderemo in campo per confermare il nostro valore; gli errori ci sono stati in queste prime di campionato – ha specificato – ma il volume di gioco indica una grande disponibilità a prendersi le responsabilità e a giocare”. Sabato, inoltre, alle ore 15 si svolgerà la settima edizione del torneo “vino castagne e rugby” che vedrà impegnate sul campo di via dei gladioli le formazioni old dell’Avezzano, dell’Arnold Rugby, del Pesaro, dei ruderi rugby roma e del Sesto Fiorentino.
Continua a leggere

Sport

Lo Zen di Avezzano conquista 15 medaglie al campionato interregionale di taekwondo

Pubblicato

on

Avezzano – Ancora grandi soddisfazioni per la palestra Lo Zen di Avezzano. Dopo aver conquistato il terzo posto del podio al Campionato italiano cinture nere grazie a Lucia Annibali, Lo Zen trionfa al Campionato interregionale di taekwondo che si è svolto al palasport di Celano. In gara con 17 atleti i ragazzi di Oscar Annibali hanno conquistando 4 oro, 9 argenti e 2 bronzo.
Dopo questo ottimo risultato Lo Zen disputerà i Campionati Italiani Cinture Rosse in programma dal 9 all’11 novembre  al Palaprometeo Estra Rossini di Ancona. Alla competizione parteciperanno i cadetti cintura rossa: Alessia Angelini, Daniele Pacilli e Giuseppe Catarinacci.
Continua a leggere

Calcio

Nuovo socio per l’Avezzano Calcio, imprenditore marsicano compra l’uno per cento

Pubblicato

on

Avezzano – L’Avezzano Calcio ha un nuovo socio. Si tratta della Energie 2 A srl di Bruno Rosati. La società, che  gestisce tutti i punti partner Enel della Marsica, acquisirà l’uno per cento del club biancoverde. La cessione di quota sarà formalizzata la prossima settimana. Lo ha reso la stessa società calcistica avezzanese. Dopo la partita contro il Cesena, il presidente Gianni Paris aveva lanciato un appello ad imprenditori e liberi professionisti della Marsica chiedendo un sostegno per la gestione della squadra. La sua richiesta è stata ben accolta da Bruno Rosati al quale va un pubblico ringraziamento del presidente Paris per il suo interessamento.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com