Politica

“INPS si avvicina alle aziende”: è il turno della LFoundry di Avezzano

Continua l’operazione “La mia pensione – l’INPS si avvicina alle aziende”, che ha preso l’avvio in Abruzzo nello scorso mese di luglio 2015 e che consiste in una serie di incontri e consulenze personali volte a realizzare un’operazione di trasparenza nei confronti degli assicurati, portandoli a conoscenza dell’ammontare dei contributi versati e della correlata prestazione pensionistica. L’iniziativa è pensata per dare nuovo slancio alla collaborazione dell’Inps con il mondo delle aziende.

Dopo gli incontri svoltisi presso la SEVEL in Val di Sangro e la HONDA ad Atessa, è ora il turno della LFoundry di Avezzano, dove il 10 e 11 dicembre circa 1.000 dipendenti saranno coinvolti in una serie di incontri di illustrazione del progetto. L’iniziativa è quindi arricchita da una fase operativa con l’attivazione di 2 postazioni INPS situate presso la LFoundry per diversi giorni fino a gennaio 2016, attraverso le quali tutti i 1500 lavoratori potranno ottenere il PIN personalizzato per accedere ai servizi INPS e ricevere consulenza sulla propria posizione previdenziale.

“Tra le prime nel suo genere sul territorio nazionale – dichiara Roberto Bafundi, direttore INPS Abruzzo – l’iniziativa mira a far evolvere il modello di servizio agli utenti attraverso innovative forme consulenziali, per anticipare e gestire i bisogni di accessibilità ai servizi anche attraverso il coinvolgimento e la valorizzazione delle risorse professionali dell’Istituto”.

“LFoundry è tra le più grandi aziende in Abruzzo in termini di occupazione – dichiara Fabrizio Famà, vice presidente Risorse Umane e Affari Generali – e per questo siamo lieti di offrire i nostri spazi per favorire un avvicinamento tra INPS e le aziende, convinti che tale approccio possa migliorare la qualità dei servizi a disposizione dei nostri dipendenti. Il tema delle pensioni rappresenta uno dei più dibattuti a livello nazionale, ed è importante che ognuno possa avere gli strumenti per la valutazione della propria posizione previdenziale”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top