Cronaca e Giudiziaria

Incidenti stradali, vittime in aumento

Ogni giorno muoiono circa dieci persone sulle nostre strade. Un’analisi dettagliata pubblicata sulla rivista mensile “Poliziamoderna” rivela che gli incidenti mortali sono in notevole aumento sulle strade italiane, con un picco nello scorso mese di luglio, in particolare nella fascia oraria notturna. Secondo quanto riportato dalla rivista, realizzata in collaborazione con la Polizia stradale e basata sui dati rilevati da Polizia di Stato e Carabinieri, è di 972 il bilancio delle vittime dei primi 7 mesi dell’anno, un dato allarmante che segna un’inversione di tendenza rispetto ai bilanci positivi che hanno caratterizzato oltre un decennio (2001 – 2013). Soltanto nella Marsica, dall’inizio dell’anno, è di circa dieci morti il bilancio delle vittime di incidenti stradali.

Tra le cause, oltre agli eccessi di velocità e agli abusi di alcol e droghe, si aggiunge l’utilizzo dei cellulari alla guida con l’invio di sms, mail e addirittura selfie. Secondo il report della polizia, sono i tratti urbani i più colpiti dall’aumento dell’incidentalità, dove stress e distrazione creano un deficit di attenzione negli automobilisti che risulta letale. Per brevi percorsi la cintura di sicurezza è spesso un optional, soprattutto nei sedili posteriori dove i passeggeri, contravvenendo all’obbligo, rischiano, in caso di urto, di essere catapultati fuori dall’auto e di venire travolti dai veicoli che sopraggiungono.

Il Servizio polizia stradale, tenendo sotto osservazione costante la mobilità, ha già iniziato ad applicare nuove strategie per la sicurezza che prevedono controlli più stringenti e l’esigenza di maggiore manutenzione dei veicoli. Tra le misure prese, sono incluse anche verifiche sulle revisioni dei mezzi, con particolare attenzione ai pullman che accompagnano le scolaresche.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top