Cronaca e Giudiziaria

Incidenti stradali in Abruzzo, si vede la luce?

Diminuiti in Abruzzo gli incidenti e le vittime della strada nel 2013. Emerge dai dati del rapporto Aci-Istat presentato nei giorni scorsi. Rispetto al 2012 si è passati da 92 vittime a 70 mentre gli incidenti stradali sono passati da 3.671 a 3.603. Lieve flessione anche del numero dei feriti: 5.464 nel 2013; 5.525 nel 2012. I dati del 2013 sono più bassi anche rispetto a quelli del 2011 (4.058 incidenti, 83 morti e 6.221 feriti). Il maggior numero di incidenti, 1.039, nel 2013 si è verificato a Pescara, dove sono morte 17 persone e ne sono rimaste ferite 1.524; nel 2012 gli incidenti erano stati invece 1.107 (19 morti, 1.614 feriti) e nel 2011 erano stati 1.167 (19 morti, 1.637 feriti). Gli scontri più gravi, però, sono avvenuti nel Chietino dove in 925 incidenti hanno perso la vita 21 persone, mentre 1.434 sono rimaste ferite. L’anno prima (2012) i morti erano stati 15 su 959 incidenti ed i feriti 1.503. Numero di morti record, in provincia di Chieti, nel 2011: 26 vittime della strada in 1.075 scontri in cui erano rimaste ferite 1.746 persone. Nel Teramano, nel 2013 gli incidenti sono stati 879, con 18 morti e 1.282 feriti; 906 gli incidenti nel 2012 (28 morti e 1.305 feriti) e 1.004 nel 2011 (20, 1.553). La provincia abruzzese con meno vittime, secondo il rapporto Aci-Istat, lo scorso anno è stata quella dell’Aquila: 14 vittime in 760 incidenti; 1.224 feriti. Meno bene il 2012 con 30 morti in 699 incidenti; 18 morti in 812 incidenti nel 2011.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top