Altri articoli

Incidente sul lavoro, rinvio a giudizio

A settembre dello scorso anno, un muro era crollato finendo per seppellire due lavoratori marocchini, ora il datore di lavoro è finito sotto indagine con l’accusa di lesioni gravissime per imprudenza e imperizia sui luoghi di lavoro. M.T., 36 anni, di origine marocchina e residente in provincia di Rieti aveva aperto il cantiere a Santa Iona. L’uomo è difeso dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top